05:01

Corea Nord: Usa, basta con atteggiamento provocatorio

Da lanci nessuna minaccia immediata per alleati

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 06 OTT - "Il nostro messaggio alla Corea del Nord: basta con l'atteggiamento sconsiderato, provocatorio e che porta all'esclation. Torni al dialogo". Lo twitta l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield.
    Allo stesso tempo, il commando americano indo-pacifico ha reso noto che i lanci di missili da parte della Corea del Nord non hanno posto una minaccia immediata agli alleati.
    "I lanci mettono in evidenza l'impatto destabilizzante del programma di missili balistici della Corea del Nord. L'impegno americano a difesa della Corea del Sud e del Giappone resta ferreo", si legge inoltre in un comunicato. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    03:15

    Polonia: decollo caccia italiani per intercettare jet russi

    Aerei Mosca rientrati nello spazio dell'exclave di Kaliningrad

    Chiudi  (ANSA)

    (ANSA) - ROMA, 06 OTT - Ancora uno 'scramble' (decollo immediato) per gli Eurofighter italiani impegnati nell'attività di Air Policing Nato in Polonia. I caccia - informa l'Aeronautica Militare in un tweet - si sono alzati in volo ieri per intercettare quattro velivoli russi che avevano interessato gli spazi aerei polacco e svedese prima di essere costretti a rientrare nello spazio dell'exclave russa di Kaliningrad.
        Nelle ultime settimane i decolli degli Eurofighter si sono ripetuti più volte, a segnalare un'attività intensa di risposta alle iniziative russe nell'area. (ANSA).
       

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      02:36

      Corea Nord: Pyongyang lancia due nuovi missili balistici

      'Misure di ritorsione' contro esercitazioni Usa-Corea Sud

      Chiudi  (ANSA)

      (ANSA) - SEUL, 06 OTT - La Corea del Nord ha lanciato oggi due nuovi missili balistici verso il Mar del Giappone: lo ha reso noto lo Stato Maggiore dell'esercito della Corea del Sud.
          Da parte sua, il ministero degli Esteri di Pyongyang ha affermato in un comunicato che i recenti test missilistici effettuati dalla Corea del Nord sono "misure di ritorsione" contro le esercitazioni militari congiunte di Stati Uniti e Corea del Sud.
          I lanci, ha spiegato il ministero, rappresentano "le giuste misure di ritorsione dell'Esercito Popolare Coreano contro le esercitazioni congiunte tra Corea del Sud e Stati Uniti che stanno aumentando le tensioni militari nella penisola coreana".
          (ANSA).
         

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        01:26

        Si barrica in casa col figlio, trattativa con carabinieri

        Bimbo preso ad assistente sociale nel Bresciano

        Chiudi  (ANSA)

        Un bambino di quattro anni è stato strappato dalle mani dell'assistente sociale dal padre che poi è scappato con lo stesso minore. È accaduto a Rodengo Saiano, nel Bresciano. I carabinieri hanno intercettato il genitore, separato e originario dell'Est Europa, che si è chiuso in casa con il figlio a Roncadelle, un paese dell'hinterland. Sono in corso trattative tra i militari e l'uomo per la restituzione del minore.
            Secondo le prime ricostruzioni l'uomo minacciando l'assistente sociale avrebbe mostrato anche una pistola che non è chiaro se fosse vera. Al momento l'intera zona dove abita l'uomo è stata transennata dalle forze dell'ordine ed è in corso una trattativa condotta da un negoziatore dell'Arma. (ANSA).
           

          RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

          20:58

          Per i 100 anni di Guido Strazza il contemporaneo entra ai Lincei

          Per il suo compleanno il maestro dona centinaia di incisioni

          Chiudi  (ANSA)

          (ANSA) - ROMA, 05 OTT - Maestro tra i più schivi del Novecento italiano, Guido Strazza compie 100 anni a dicembre e festeggia con una importante donazione ai Lincei, un corpus di centinaia delle sue incisioni con le quali l'arte contemporanea entra alla grande nella collezione dell'Accademia e della Biblioteca Corsini. Già direttore dell'Accademia delle Belle Arti e dell'Accademia di San Luca, tante volte premiato per la genialità della sua grafica, l'artista conosciuto per i suoi "segni" ufficializzerà il suo lascito con una cerimonia che si terrà domani, 6 ottobre, a via della Lungara.
              Le serie donate, da Alberi a Trama Quadrangolare, da Segni di Roma a Orizzonti, sono state selezionate in accordo con l'artista, spiegano dai Lincei, tra quelle che meglio potevano dialogare "con l'antico patrimonio grafico in possesso della Biblioteca Corsiniana". E nella scelta sono state privilegiate le prove d'autore e le tirature con notazioni autografe a matita, indicazioni per lo stampatore, commenti sugli esiti della stampa. Classe 1922, una laurea in ingegneria, introdotto all'arte da Marinetti, Strazza ha dedicato la sua lunghissima carriera di pittore e incisore, che dal secondo futurismo lo ha portato fino allo spazialismo, ad una incessante sperimentazione, alla ricerca e allo studio del segno come chiave d'accesso all'essenza stessa della Natura: "Se, come credo che sia sempre- scriveva in Interferenza, 1976-l'intenzione segreta e vera di chi fa segni non è quella di organizzarli per rappresentare qualcosa, ma per farli essere qualcosa, carica espressiva e provocazione allora bisogna riconoscere che tutto germina spontaneamente come eterna risposta a eterne provocazioni e che il vero centro della questione sta nel modo di muoversi tra questi due poli alla ricerca continua di un equilibrio".
              Le sue opere sono state esposte in personali e collettive, tra cui Novecento alle Scuderie del Quirinale a Roma (2001). Sei anni fa la galleria nazionale d'arte moderna gli ha dedicato una retrospettiva. Le stampe, sottolineano dai Lincei, verranno trasferite in biblioteca nei prossimi mesi, sistemate in un'apposita cassettiera, catalogate e messe a disposizione degli studiosi per la consultazione. (ANSA).
             

            RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

            19:50

            Ucraina:Arci-Acli,lavoriamo a manifestazione per la pace

            Tra fine ottobre-inizi novembre,trasversale e con società civile

            Chiudi  (ANSA)

            (ANSA) - ROMA, 05 OTT - Arci e Acli lavorano ad una grande manifestazione per la pace, tra al fine di ottobre e i primi di novembre, una manifestazione che "raccolga gli appelli della società civile" e che "sia trasversale". "Se nell'opinione pubblica c'è la volontà di costruire una grande manifestazione, ne saremo protagonisti", dice il presidente delle Acli Emiliano Manfredonia. Il presidente dell'Arci Daniele Lorenzi auspica "una grande manifestazione che coinvolga tutti quelli che pensano che sia il caso di chiudere la guerra, convocata dalla società civile e non da un partito politico". Intanto la Rete per la pace e il disarmo ha convocato iniziative tra il 21 e il 23 ottobre, a otto mesi dal conflitto e a ridosso della Settimana Onu per il disarmo. (ANSA).
               

              RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

              18:13

              Von der Leyen, pronti a price cap al gas per l'elettricità

              Ttf non più rappresentativo,lavorare per limitare prezzi gas Gnl

              Chiudi  (ANSA)

              (ANSA) - BRUXELLES, 05 OTT - "Siamo pronti a discutere l'introduzione di un tetto massimo al prezzo del gas utilizzato per la produzione di energia elettrica". Lo scrive la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in una lettera indirizzata ai leader Ue in vista del vertice informale di Praga.
                  Von der Leyen ha anche proposto "di lavorare assieme con gli Stati membri per sviluppare un intervento per limitare i prezzi del gas nel mercato del Gnl", aggiungendo che l'indice Ttf non è più rappresentativo". La presidente dell'Esecutivo Ue ha quindi esortato I Paesi membri e le società importatrici a "intensificare i negoziati con i fornitori affidabili per ridurre i prezzi del gas importato di ogni tipo", e confermato che "la Commissione esaminerà le fonti di finanziamento complementari per aumentare la potenza di fuoco di RePowerEu".
                  Intanto (ANSA).
                 

                RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

                18:13

                Piazza Loggia, respinta la revisione del processo per Tramonte

                L'ex informatore dei sevizi segreti sta scontando l'ergastolo

                Chiudi  (ANSA)

                (ANSA) - BRESCIA, 05 OTT - La Corte d'appello di Brescia ha rigettato l'istanza di revisione del processo avanzata da Maurizio Tramonte, l'ex informatore dei servizi segreti condannato all'ergastolo per la Strage di piazza della Loggia di Brescia del 28 maggio 1974 in cui morirono 8 persone e ne rimasero ferite 102. Accolta la richiesta del procuratore generale Guido Rispoli che durante l'udienza aveva sostenuto che "Tramonte è stato condannato per aver partecipato alla riunione di Abano Terme nella quale il 25 maggio 1974 fu decisa la strage. Partecipazione provata dalle sue dichiarazioni, dalle veline che consegnò ai servizi segreti e dalle dichiarazioni dei testimoni che dissero di avercelo accompagnato, ma anche che raccolsero la sua confessione circa la sua partecipazione".
                    (ANSA).
                   

                  RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


                  Modifica consenso Cookie