13:15

Picchia bimba,arrestato maestro sostegno

Schiaffi pure ad altri alunni. In classe guardava foto porno

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - POTENZA, 23 APR - Ha picchiato "quotidianamente" un'alunna disabile di nove anni a lui affidata: su decisione del gip di Potenza, un insegnante di sostegno è stato arrestato e posto ai domiciliari. Le indagini dei Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Potenza, hanno inoltre permesso di accertare che l'insegnante, quando sostituiva le maestre di ruolo, prendeva a schiaffi anche altri alunni e infliggeva loro punizioni per evitare che riferissero che in classe guardava sul suo pc foto a contenuto pornografico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:09

Alfie: Corte Strasburgo respinge ricorso

La presidente del Bambino Gesù e' a Liverpool

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - STRASBURGO, 23 APR - La Corte europea dei diritti umani ha rifiutato il ricorso presentato dai genitori di Alfie e la loro richiesta di misure per tenerlo in vita. Il Presidente del Bambino Gesù Mariella Enoc è partita questa mattina da Roma, su richiesta del papà del piccolo e si trova a Liverpool, all'ospedale Alder Hey dove, in seguito alle sentenze dei giudici, oggi potrebbero essere staccati i macchinari che lo tengono in vita. "E' lì per verificare se c'è la possibilità di un dialogo e per portare alla famiglia la vicinanza del Papa", riferiscono all'ANSA fonti dell'ospedale pediatrico del Vaticano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:04

Stato mafia:De Raho,mafia fu legittimata

Passato da ricostruire. Parti Stato non hanno fatto loro dovere

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Dopo la sentenza del processo Stato-mafia, che ha riconosciuto l'esistenza di una 'trattativa' ai massimi livelli, "c'é un passato da ricostruire attentamente, guardando a quelle parti dello Stato che non hanno fatto quello che dovevano fare": a dirlo è il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho al programma I Funamboli su Radio 24. "Io credo che - ha detto il procuratore - la sentenza dà conferma di una ricostruzione che era quella alla quale si guardava nell'ambito dell' esame delle stragi, soprattutto quelle in cui hanno trovato la morte Falcone e Borsellino, della presenza cioè di soggetti estranei alle mafie e interni a gruppi in grado di influire in modo lesivo sulla nostra democrazia".
    La sentenza - ha aggiunto - "dà certezza della ricostruzione della verità: che certi soggetti hanno avuto rapporti con la mafia, hanno potuto arrivare a una sorta di accordo e così hanno legittimato la mafia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:03

Alfie:Bambino Gesù a ospedale Liverpool

Per cercare un dialogo e portare la vicinanza del Papa

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 23 APR - Il Presidente del Bambino Gesù Mariella Enoc è partita questa mattina da Roma, su richiesta del papà del piccolo Alfie Evans, e si trova a Liverpool, all'ospedale Alder Hey dove, in seguito alle sentenze dei giudici, oggi potrebbero essere staccati i macchinari che lo tengono in vita. "E' lì per verificare se c'è la possibilità di un dialogo e per portare alla famiglia la vicinanza del Papa", riferiscono all'ANSA fonti dell'ospedale pediatrico del Vaticano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


12:51

Folla reporter in attesa del Royal Baby

Con loro alcune decine di curiosi e di ammiratori

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - LONDRA, 23 APR - Cresce l'attesa dei media per l'annuncio della nascita del nuovo Royal Baby dei duchi di Cambridge, William e Kate, prevista oggi da un momento all'altro. Una folla di reporter di testate britanniche e internazionali si è assiepata da stamattina di fronte all'ingresso della Lindo Wing del St Mary's Hospital di Londra, nella zona di Paddington, come sottolinea anche Kensington Palace (residenza ufficiale dei duchi) in un tweet di questi ultimi minuti: "I media del mondo si sono radunati dinanzi alla Lindo Wing del St Mary's Hospital prima della nascita", vi si legge.
    Trattandosi ormai del terzo figlio della coppia, sembra viceversa meno numerosa la presenza della gente comune in strada rispetto a quanto accaduto per Charlotte e soprattutto per il primogenito George quasi 5 anni fa. Non mancano comunque diverse decine di curiosi e di ammiratori della famiglia reale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


12:43

Alitalia: Ue apre indagine su prestito

Bruxelles ritiene che sia aiuto di Stato illegale

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 23 APR - La Commissione Ue ha aperto un'indagine approfondita per valutare se il prestito ponte di 900 milioni di euro che l'Italia ha concesso ad Alitalia costituisca un aiuto di Stato. Bruxelles "al momento è del parere che il prestito statale costituisca un aiuto di Stato", si legge in una nota. Teme che "la durata del prestito, che va da maggio 2017 fino almeno a dicembre 2018, superi la durata massima di sei mesi prevista dagli orientamenti per i prestiti di salvataggio", e che l'aiuto non si limiti al minimo. "È compito della Commissione garantire che i prestiti che gli Stati membri concedono alle imprese siano conformi alle norme dell'Ue in materia di aiuti di Stato. Verificheremo se il prestito concesso ad Alitalia è conforme a tali norme", scrive nella nota Margrethe Vestager, commissaria responsabile per la concorrenza.
    L'Italia ha notificato il prestito da 900 milioni di euro a Bruxelles a gennaio 2018, come aiuto per il salvataggio in base alle norme Ue in materia di aiuti di Stato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Pubblicità