Fase 3: Inpgi, da settembre istanze congedo lavoratori autonomi

Importo fino 300 euro, aiuto alternativo a 'bonus' baby sitting

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Via libera al "congedo parentale straordinario, per i giornalisti iscritti in via esclusiva - quali liberi professionisti, o titolari di collaborazione coordinata e continuativa - alla Gestione separata dell'Inpgi", l'Istituto nazionale di previdenza della professione giornalistica: si tratta di un beneficio riservato agli associati "con figli di età non superiore a 12 anni, ovvero anche di età superiore, se disabili", e "la condizione per richiedere il congedo straordinario è che, all'interno del proprio nucleo familiare, non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione, o cessazione dell'attività lavorativa, o altro genitore disoccupato o non lavoratore". Lo rende noto la stessa Cassa pensionistica privata guidata da Marina Macelloni, riferendo che le istanze potranno essere presentate all'Inpi solo a decorrere dal prossimo primo settembre, esclusivamente in modalità telematica seguendo le istruzioni riportate nel sito web (www.inpgi.it) e avvalendosi dei codici di accesso alla propria area riservata.. "Il congedo straordinario che non comporta il riconoscimento di contribuzione figurativa è alternativo al 'bonus' per l'acquisto di servizi di baby-sitting a carico dello Stato", si precisa. "L'importo del congedo parentale straordinario, non potrà eccedere i 300 euro lordi fino a concorrenza di una spesa complessiva di 800.000 euro. A tal fine per il riconoscimento del beneficio, si terrà conto dell'ordine cronologico di presentazione delle relative domande", si chiude la nota. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie