ANSAcom

  • Manovra: Coop, obiettivo resta calo della 'tampon tax' al 4%
ANSAcom

Manovra: Coop, obiettivo resta calo della 'tampon tax' al 4%

Ad Latini, 'la battaglia per sanare un'ingiustizia va avanti'

ANSAcom

Una "ingiustizia" da sanare, nonché "un simbolo di come le donne vogliono oramai cambiare tutto ciò che limita il loro raggio d'azione nella società", all'insegna dell'inclusione e della piena libertà: è così che l'amministratrice delegata di Coop Italia, Maura Latini, ha parlato della mobilitazione per ottenere il calo dell'Iva sugli assorbenti femminili, un prelievo che da anni è ribattezzato 'tampon tax'. La discesa c'è stata, ma "è un primo passo". Il governo, comunque, con l’abbattimento della tassazione dal 22% al 10%, annunciato all'atto della presentazione della manovra economica per il 2022, ha dato ragione alle istanze portate avanti dalla Coop, dal collettivo Onde Rosa e dall’associazione Toccanoi, con il concorso della piattaforma Change.org (lo strumento privilegiato per avviare delle petizioni online), tuttavia il traguardo sarà arrivare a far considerare dal Legislatore questi prodotti per l'igiene della donna come beni di prima necessità. E, dunque, tassarli a 4%. E, con l'intento di continuare l’opera di vigilanza e sensibilizzazione oggi, 5 novembre, presso la Biblioteca del Senato, si è tenuto un convegno alla presenza della ministra per le Pari opportunità Elena Bonetti; la rappresentante governativa ha dato il suo supporto all'iniziativa, affermando, tra l'altro, che con la discesa dal 22% al 10% dell'Iva si è "rotto un pezzo del 'soffitto di cristallo' per le donne".
La petizione, nel frattempo, ha raggiunto livelli ragguardevoli: si può, infatti, contare su una mole di 660.000 firme raccolte su change.org, a cui vanno aggiunte le oltre 79.000 prese finora in presenza da soci e volontari Coop, nell'ambito di una rete di 260 punti vendita, dislocati in 221 comuni della nostra Penisola. "Poco meno di 800.000 sottoscrizioni sono qui a testimoniare che la società civile italiana c'è. Abbiamo accolto con gioia quanto fatto finora dal Governo, ma le ingiustizie vanno sanate per intero, non a metà. La battaglia - ha incalzato l'ad di Coop Italia - non è certamente finita, l'Iva deve calare fino al 4%". L’impegno sulla 'tampon tax' della Coop è parte integrante della campagna “Close the Gap”, lanciata lo scorso marzo sull’inclusione di genere puntando in modo particolare alla parità di genere femminile, avviando progetti interni, percorsi formativi e coinvolgendo i fornitori di prodotto a marchio. "Nessuna pretesa di risolvere un problema che necessita di molti diversi interventi e che non può essere solo affidato alle singole imprese, ma è la volontà di fare la propria parte che anima Coop”, ha tenuto a sottolineare.
"Lavorare insieme produce grandi cose: è il concetto che deriva dalla nostra ragione sociale. I nostri soci, sono pari a 6,5 milioni e i nostri dipendenti 57.000", un plotone di lavoratori che "nel 43% dei casi ha delle donne collocate in ruoli di responsabilità nei nostri negozi", dove, in generale, la componente femminile supera il 70% nell'organico. Il tema della partecipazione e della difesa di genere, pertanto, è molto sentito nella realtà produttiva, che continuerà, ha spiegato Latini, ad applicarsi, affinché la "battaglia" sulla 'tampon tax' diventi una totale vittoria.

In collaborazione con:
COOP

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie