Facebook, in Usa class action su riconoscimento volto

Istanza del 2015, utenti lamentano violazioni e mancata richiesta consenso

ROMA - Via libera negli Stati Uniti ad una class action nei confronti di Facebook per il sistema di riconoscimento facciale. L'ok è arrivato da un giudice federale, in seguito alla richiesta inoltrata da un gruppo di consumatori.

Come scrivono i media Usa, il giudice ha riconosciuto l'uso illegale del sistema nelle foto, senza il permesso degli utenti.

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti, James Donato, ha stabilito alla Corte federale di San Francisco che un'azione collettiva è il modo più efficace per risolvere la disputa.

"Continuiamo a credere che il caso non abbia alcun merito e ci difenderemo", ha spiegato la società in una nota. Un gruppo di utenti ha fatto causa nel 2015, lamentando violazioni di una legge dello stato dell'Illinois sulla privacy delle informazioni biometriche. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA