COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Prima Pagina Comunicazione

Nuovi percorsi per la trasformazione digitale: un evento su innovazione tecnologica e formazione

GAI Macchine Imbottigliatrici, Schneider Electric e i CNOS FAP Salesiani del territorio piemontese hanno promosso un evento dedicato al futuro dell’industria e nuovi percorsi di formazione di successo per i giovani lavoratori del “4.0”

Si è tenuto  il 16 maggio presso la sede di GAI Macchine Imbottigliatrici a Cappelli (CN) l’evento “La trasformazione digitale in Italia: stato dell’arte, benefici per le PMI, nuove competenze” organizzato da GAI, Schneider Electric e i centri di formazione professionale salesiani CNOS -FAP per condividere esperienze concrete di integrazione delle tecnologie digitali nell’industria e nuovi percorsi formativi per preparare i giovani e i lavoratori all’Industria 4.0  Molte le aziende del territorio intervenute, quali Bottero, Monge, Rolfo, Tosa, Elcat, Bianco.

Dopo i saluti in apertura del presidente di GAI Macchine Imbottigliatrici Guglielmo Gai si è svolta una tavola rotonda moderata dalla giornalista Alessia Varalda. 

Il presidente di GAI è intervenuto per raccontare il percorso di trasformazione digitale della sua azienda, realizzato con il supporto delle tecnologie Schneider Electric; Mariangela Acquafredda e Paolo Buonsanti, manager di Schneider Electric, hanno delineato trend e benefici della digital transformation nei diversi settori di mercato; Alberto Masoero di Bottero SpA ha parlato del sistema produttivo e dei suoi bisogni di cambiamento.

A seguire, il dibattito ha toccato i temi dei bisogni formativi e della necessità di investire nella nuove competenze per la digital transformation facendo sistema tra agenzie formative, istituzioni, imprese e  leader di mercato .

E’ stata quindi condivisa un’esperienza di successo realizzata dal CNOS FAP di Brà in collaborazione stretta con le aziende del territori, a partire dalla Gai, per  la formazione di nuovi tecnici trasfertisti, che ha permesso di qualificare in due anni (2017 – 2019) ben 50 giovani lavoratori che hanno trovato immediato impiego presso aziende del territorio; tale esperienza costituisce un precedente positivo che conferma che queste strade sono percorribili. Il CNOSS FAP, infatti, guiderà un’analisi dei bisogni professionali “digital” ricorrenti nel territorio per nuovi percorsi formativi mirati nel 2020.

Questo progetto rappresenta in modo molto concreto l’attenzione all’evoluzione di professioni e mestieri nelle PMI – di cui nel dibattito ha parlato l’assessore della Regione Piemonte Ivana Morando – propria della formazione Salesiana.  

L’attenzione alla trasformazione del mercato del lavoro è distintiva anche dell’approccio sposato da Schneider Electric con le sue accademie tecnologiche  di eccellenza per le nuove generazioni, riconosciute da Mise, Miur e Confindustria- A questo proposito Don Pietro Mellano, della Direzione Nazionale CNOS-FAP, ha sottolineato come l’approccio formativo salesiano, basato sul concetto di “intelligenza nelle mani” si sia dimostrato in grado di affrontare l’evoluzione del mondo del lavoro nell’era del “4.0” caratterizzata dalla digitalizzazione – godendo anche del supporto di aziende come Schneider Electric, che ha un impegno polivalente nell’innovazione e nella formazione, declinato in percorsi di alternanza scuola lavoro, Accademie formative sui temi dell’Industria e dell’Energia 4.0, collaborazioni con università e centri di competenza, oltre alla speciale partnership con la casa editrice Hoepli che ha prodotto il volume Industria 4.0 primo della nuova collana dedicata all’IOT

Di questo ha parlato, in chiusura dell’evento, Laura Bruni, Direttore Affari Istituzionali di Schneider Electric, lanciando insieme alla Direzione Salesiana l’impegno per due momenti formativi introduttivi alla  trasformazione digitale ed ai suoi benefici , il primo per imprenditori e manager, il secondo per operatori di produzione,  che il CNOS FAP salesiano delineerà, con il contributo dell’azienda per proporli in autunno alle imprese del territorio.

Soddisfazione allargata per la discussione di valore che proseguirà a Stezzano  il 2 luglio prossimo presso la sede Schneider Electric di Stezzano (BG) , riservando alle aziende piemontesi la digital experience dell’Innovation Hub  dell’impresa

Video Economia


Vai al sito: Who's Who