/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Trasporti: Cisl, all'orizzonte tempesta perfetta su Vda

Trasporti: Cisl, all'orizzonte tempesta perfetta su Vda

In merito a chiusura traforo Monte Bianco e ferrovia Aosta-Ivrea

AOSTA, 28 marzo 2023, 15:10

Redazione ANSA

ANSACheck

"E' prossimo il profilarsi all'orizzonte di una "tempesta perfetta" che ha tutti gli ingredienti per mandare in fibrillazione il sistema dei trasporti e con esso quello dell'economia della Valle d'Aosta".
    Lo afferma Domenico Crea, segretario regionale di Fit Cisl Valle d'Aosta, sottolineando: "Il Tunnel del Monte Bianco ha innegabilmente bisogno di interventi di manutenzione importanti che impatteranno pesantemente sulla viabilità del Nord Ovest dell'Italia e creerà una situazione disastrosa per l'economia della Valle d'Aosta. Diciotto anni di interruzioni, tra i 3 e i 4 mesi l'anno, è un lasso di tempo che ci proietta al 2041. Una chiusura prolungata del Tunnel avrà conseguenze non indifferenti sull'export della nostra regione e sulla sua intera logistica con il rischio concreto che molte aziende presenti in Valle e nelle realtà vicine, soprattutto le più strutturate in termini di occupazione, considerino concretamente la prospettiva di trasferirsi altrove. Si unisce a questo panorama già di per se funesto, rendendo ancora più preoccupante lo stato dei trasporti e dell'economia della Valle d'Aosta, l'impatto che a breve, dal dicembre 2023, la regione dovrà affrontare con la chiusura della tratta ferroviaria Aosta-Ivrea per i lavori collegati all'elettrificazione".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza