Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dall'Umbria film commission un forum dell'audiovisivo

Dall'Umbria film commission un forum dell'audiovisivo

Incontro dedicato alla situazione attuale e prospettica

SAN GEMINI (TERNI), 21 novembre 2023, 14:07

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Successo per la seconda edizione del Film business think tank, incontro annuale a carattere economico dedicato alla situazione attuale e prospettica del settore audiovisivo. L'evento, promosso dall'Umbria film commission, sotto la direzione di Alberto Pasquale e la presidenza di Paolo Genovese, si è svolto a San Gemini ed è diventato il forum dell'audiovisivo italiano.
    Anche quest'anno la tavola rotonda informale, animata da alcuni dei principali giornalisti specializzati e dagli stakeholder dell'audiovisivo, ha affrontato - spiegano gli organizzatori in un comunicato - temi ritenuti cruciali per la produzione di film e serie. Dall'esplorazione dei finanziamenti pubblici, primo fra tutti il tax credit, alle questioni burocratiche, alla gestione delle professioni creative. Hanno partecipato, tra gli altri, Federico di Chio, evp strategy and corporate marketing di Mediaset group, Andrea Occhipinti, presidente di Lucky Red, Marta Donzelli e Gregorio Paonessa di Vivo film, Marco Grifoni, chief financial officer di Palomar, Marina Marzotto, amministratore delegato di Propaganda Italia, Jaime Ondarza, ceo di Fremantle Southern Europe & Israel, Francesco Bruni, regista e sceneggiatore, Barbara Petronio sceneggiatrice e produttrice, Andrea Biondi del Sole 24 Ore come moderatore, Ester Corvi di Milano finanza e Pino Gagliardi, vicedirettore di The Hollywood reporter Italia. Presente anche Antonella Tiranti, dirigente regionale del servizio turismo, sport e film commission.
    Definite le indicazioni sugli interventi considerati più urgenti da attuare per poter sfruttare al meglio i contributi statali. Prima fra tutti la stabilità delle regole e la certezza delle tempistiche e del quadro normativo entro cui muoversi; l'attivazione del fondo di garanzia fermo dal 2016; la tutela delle piccole realtà produttive rispetto all'eccesso di concentrazione costituito dalle società che operano verticalmente dalla produzione alla vendita dei diritti tv; il contenimento dei costi di produzione. Non ultima, l'attenzione verso i talenti creativi e la ricerca di contenuto vicino alle esigenze e alle tendenze del pubblico.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza