Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mps vola in Borsa (+5,7%), scommesse sui rischi legali

Mps vola in Borsa (+5,7%), scommesse sui rischi legali

L'assoluzione di Mussari e Vigni potrebbe sminare il bilancio

MILANO, 11 ottobre 2023, 17:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Mps chiude in forte rialzo a Piazza Affari (+5,69% a 2,6 euro) in scia alle scommesse per un'assoluzione in Cassazione degli imputati nel processo sulle presunte irregolarità nelle operazioni di finanza strutturata Alexandria e Santorini, Chianti Classico e Fresh, realizzate da Mps tra il 2008 e il 2012.
    La sentenza è attesa in serata ma la richiesta del procuratore generale, Francesca Loy, di dichiarare inammissibile il ricorso della Pg di Milano, Gemma Gualdi, ha mosso il mercato nella direzione di un'assoluzione definitiva di Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e degli altri 13 imputati.
    Un tale esito potrebbe contribuire a sminare il bilancio di Mps dai rischi legali per le presunte errate informazioni fornite al mercato tra il 2008 e il 2015 in relazione alla contabilizzazione a saldi aperti di quelli che sarebbero stati, secondo l'accusa, a tutti gli effetti dei derivati. Una vicenda sulla quale il 27 ottobre arriverà a sentenza anche l'appello proposto dai successori di Mussari e Vigni, Alessandro Profumo e Fabrizio Viola, contro la condanna subita a Milano in primo grado.
    Sul bilancio di Mps gravano richieste di risarcimento danni per 4,1 miliardi di euro: un fardello ereditato dalle passate gestioni che, aumentando la rischiosità del Monte, rappresenta un disincentivo per qualsiasi potenziale acquirente.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza