Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Binaghi: 'Il 2023 ben oltre le attese, è inizio di un ciclo'

Binaghi: 'Il 2023 ben oltre le attese, è inizio di un ciclo'

N.1 Fitp alla presentazione del libro Photoansa 2023

ROMA, 11 dicembre 2023, 19:07

Redazione ANSA

ANSACheck

Photoansa 2023 - RIPRODUZIONE RISERVATA

Photoansa 2023 -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Photoansa 2023 - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 2023 è stato uno degli anni migliori della storia del tennis italiano, dall'ascesa definitiva di Jannik Sinner, passando per il grande successo di pubblico degli Internazionali di Roma e delle Atp Finals, con l'altoatesino a contendere il titolo a Novak Djokovic, fino al trionfo in Coppa Davis. E' il bilancio tracciato dal presidente della Federazione tennis e padel (Fitp), Angelo Binaghi, alla presentazione del libro Photoansa 2023, al MAXXI di Roma.

"Sono contesti differenti - ha esordito Binaghi facendo un confronto con la Davis vinta quasi 50 anni fa -. Nel '76 non avevamo un giocatore come Sinner ma campioni molto più maturi, giunti all'apice di un ciclo". Il successo dei ragazzi guidati da capitan Volandri, invece, "può essere l'inizio di un ciclo, avremo dieci anni diversi rispetto al decennio 1976-86". Allora quasi tutti i giovani "sognavano di diventare come Adriano Panatta ma mancavano le condizioni, che noi siamo riusciti a creare", ha proseguito Binaghi, perché "Jannik non è un caso eccezionale, il frutto del lavoro di una persona sola, ma di un sistema sano che cresce da 15 anni e che il resto del mondo tennistico viene a studiare".

Per quanto riguarda le Atp Finals, la Federazione non si aspettava "neanche un decimo" di quanto accaduto. "A Torino abbiamo avuto quindici serate sold-out di fila nel più grande impianto al coperto d'Italia: quindi possiamo parlare della manifestazione sportiva con più successo d'Italia". Il presidente della Fitp, non si è dimenticato dei successi degli Internazionali di Roma, "allungati nella durata", e del Major di padel maschile e femminile nella Capitale.

Logico quindi parlare di obiettivi, che sono ambiziosi: "Siamo una federazione benestante, che produce molto di più di quanto riesce a investire, così ci proponiamo per organizzare qualunque manifestazione di alto livello". Il prossimo evento nel mirino, le finali di Davis per il quinquennio dal 2025, e Binaghi ha promesso: "Proveremo a vincere anche quelle: la Nazionale merita di disputare qualche finale in Italia". Chiusura sulle azzurre, che hanno "fatto miracoli" guidate da Tathiana Garbin: "Una grande capitana, a cui auguro di superare quanto prima i suoi problemi di salute".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza