Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

F1: ad Abu Dhabi la coda del Mondiale, Ocon supera tutti 

F1: ad Abu Dhabi la coda del Mondiale, Ocon supera tutti 

Test post season a Yas Marina, Ferrari di Sainz tiene il passo 

ROMA, 28 novembre 2023, 18:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il circus della Formula 1 ha salutato la stagione 2023 con una giornata di test sul circuito di Yas Marina, sede domenica scorsa dell'ultima gara della stagione, il Gp di Abu Dhabi.

Un appuntamento utile per fornire dati sugli pneumatici Pirelli e anche per dare ai rookie la possibilità di fare esperienza, così tutte le scuderie hanno utilizzato due monoposto, una per ciascun impegno, e schierato in tutto 25 piloti.

Per le Ferrari, il primo a scendere in pista è stato Carlos Sainz, che a lungo ha tenuto il miglior tempo (1'24.799), per poi cedere il volante nel pomeriggio a Charles Leclerc, mentre il giovane Robert Shwartzman ha macinato chilometri, compiendo oltre 120 tornate. Il più veloce alla fine è stato il francese Esteban Ocon (Alpine), che ha chiuso il suo miglior giro in 1:24.393, ma a sollevare attenzione è stato anche l'incidente di George Russell, finito sulle barriere con la Mercedes e costretto a interrompere il lavoro.

Superati in fretta i timori per le condizioni del pilota, i colleghi hanno dovuto attendere un bel po' per riprendere il lavoro, per consentire di risistemare le barriere in sicurezza alla curva 6. Quella causata dal pilota britannico non è stata l'unica interruzione, in una sessione iniziata anche in ritardo per il mancato arrivo dell'eliambulanza sul circuito. Solo dopo una mezz'ora, una perdita d'acqua tra le curve 13 e 14 aveva costretto ad un primo stop, ma la bandiera rossa è stata esposta per la terza volta nel finale per un incidente del giovane pilota della Red Bull Ayumu Iwasa, con l'AlphaTauri.

Nella caccia al tempo, hanno scalzato dalle prime posizioni Sainz anche il pilota di riserva della McLaren, il messicano, Pato O'Ward e quello delle Mercedes, il danese Frederik Vesti, rispettivamente secondo e terzo. Sergio Perez con la Red Bull si è preso il quarto posto, proprio davanti allo spagnolo della Ferrari. Il sesto tempo è stato appannaggio di Fernando Alonso, con l'Aston Martin, mentre gli esordienti Mick Doohan (Alpine) e Shwartzman (Ferrari) si sono piazzati rispettivamente settimo e ottavo. Leclerc non ha cercato il crono, chiudendo con il decimo tempo. A trascorrere più tempo in pista è stato Pietro Fittipaldi della Haas, che ha fatto ben 130 giri.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza