Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giro d'Onore 2023, a Milano la festa del ciclismo azzurro

Giro d'Onore 2023, a Milano la festa del ciclismo azzurro

Premiazione al Teatro Manzoni, Dagnoni 'anno indimenticabile'

ROMA, 10 novembre 2023, 20:25

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un 2023 indimenticabile per il ciclismo italiano, che ha ottenuto il secondo miglior risultato di sempre con 120 medaglie conquistate in tutte le categorie tra strada, fuoristrada, pista e paraciclismo. Il Teatro Manzoni di Milano ha ospitato la 18/a edizione del Giro d'Onore, la grande festa della Federazione ciclistica italiana, allestita in collaborazione con Action Agency e Toyota Italia e presentata dai conduttori di Sky Sport Cristiana Buonamano e Davide Camicioli. Padrone di casa il presidente della Fci, Cordiano Dagnoni, che ha accolto gli oltre 90 atleti per festeggiare tutti i successi dell'anno: da Filippo Ganna a Lorenzo Milesi, da Vittoria Guazzini a Letizia Paternoster, da Elia Viviani a Claudia Cretti.
    "Il 2023 è stato un anno straordinario - ha dichiarato Dagnoni -, ricco di successi nonostante i numerosi quarti posti che ci hanno un po' penalizzato. Tra tutti i ringraziamenti, uno particolare va alle società di base, che ci aiutano a far crescere i futuri campioni delle due ruote: noi ci limitiamo ad ottimizzare il loro lavoro e siamo contenti di poterli gratificare con risultati importanti come quelli ottenuti in questo quadriennio". Il Giro d'Onore 2023 è stata l'occasione anche per consegnare i premi alla carriera a Vincenzo Nibali, Marta Bastianelli e Liam Bertazzo e un riconoscimento speciale a Vittoria Bussi, che ha riportato in Italia il record dell'ora femminile.
    Altri premi sono stati assegnati ad organizzatori e dirigenti per la loro attività che ha permesso alla FCI di essere, ancora una volta, una delle federazioni più vincenti in Italia. Il 2024 è alle porte: sarà l'anno dei Giochi di Parigi: "Le qualificazioni hanno portato ad un innalzamento del livello complessivo ed anche, come nel caso del paraciclismo, a un aumento della concorrenza. Il ciclismo italiano - ha aggiunto il numero uno della FCI -, in ottica olimpica, ha mostrato di essere competitivo in tante categorie. Non solo Parigi 2024, ma l'obiettivo sarà anche quello di Los Angeles. I successi degli juniores ci dicono che anche per le Olimpiadi 2028 stanno crescendo talenti in grado di raccogliere l'eredità dei campioni attuali".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza