Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Vela: Global Solo Challenge, Andrea Mura supera l'equatore

Vela: Global Solo Challenge, Andrea Mura supera l'equatore

Primo traguardo raggiunto dopo 16 giorni di navigazione

CAGLIARI, 04 dicembre 2023, 18:37

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo traguardo di Andrea Mura nella Global Solo Challenge, giro del mondo a vela in solitaria, senza scali e senza assistenza: lo skipper cagliaritano dopo 16 giorni di navigazione ha superato l'equatore.
    L'obiettivo è stato raggiunto ieri alle 11.32 del mattino - si legge nel profilo social di Mura - dopo una notte movimentata per i continui salti di vento, continue regolazioni delle vele e correzioni del timone per mantenere velocità.
    Mura ha raggiunto la latitudine 0°0′0″ che segna il passaggio dall'emisfero nord all'emisfero sud, un rito che tutti i navigatori celebrano da secoli. "La partenza da La Coruña è stata molto più difficile di quello che immaginavo. Sono arrivato stanco e al limite con i tempi - queste le sue testimonianze trasmesse dalla barca -. È una sensazione molto strana navigare lungo un percorso senza fine e senza tornare indietro, andare per andare, sempre dritti, sempre avanti. È una cosa che non avevo mai provato prima e a cui mi sto abituando.
    In queste prime due settimane il meteo è stato a tratti impegnativo ma con il vento sempre in poppa, mai di bolina, abbiamo camminato forte e macinato tante miglia. In barca sono sempre vigile, in costante attenzione per andare più veloce, sono sempre attento, mai rilassato, è la vita del velista e del marinaio. Di tanto in tanto sento delle botte pazzesche, sono i pesci volanti che sbattono contro la cappotta. Di notte e con la luna piena è uno spettacolo pazzesco. La barca sta funzionando bene", conclude Mura.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza