/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Accordo per coprire i costi di esdebitazione agli indigenti

Accordo per coprire i costi di esdebitazione agli indigenti

Cciaa Toscana Nord Ovest e Fondazione Pisa sostengono l'iter

PISA, 03 ottobre 2023, 13:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Camera di commercio della Toscana Nord-Ovest ha firmato una convenzione con la Fondazione Pisa per il recupero di situazioni di indigenza, di povertà, causate da sovraindebitamento. In particolare, si dà la possibilità di sostenere i costi connessi alla gestione delle procedure di cancellazione dei debiti prevista dall'art.283 del D. Lgs.
    14/2019 a favore di soggetti "incapienti", grazie ad un nuovo contributo concesso dalla Fondazione Pisa nell'ambito degli interventi dedicati al settore volontariato, filantropia e beneficenza.
    E', spiega la Cciaa, una procedura di "esdebitazione" usufruibile solo per una volta nella vita da persone "meritevoli" le quali hanno contratto dei debiti pensando di potervi far fronte ma che, per eventi imprevisti, poi si sono trovate in stato di sovraindebitamento e non sono più in grado di offrire ai creditori alcuna utilità diretta o indiretta, nemmeno in prospettiva futura; addirittura, essendo "indigenti", non riescono a pagare le spese di accesso a tale procedimento, previste dalla legge. Finora sono stati pochissimi coloro che sono riusciti a cogliere questa opportunità perché purtroppo i costi di procedura - che non sono coperti da gratuito patrocinio legale - hanno reso inaccessibili queste misure proprio a coloro per le quali il legislatore le ha scritte.
    Dunque, il contributo che Fondazione Pisa ha messo a disposizione della Camera di Commercio consentirà di poter far fronte a tali costi, dando una nuova possibilità di vita, "non lasciando schiacciati tali soggetti dal peso di debiti ormai insostenibili". "Grazie al contributo di Fondazione Pisa - afferma Valter Tamburini, presidente della Camera di commercio della Toscana Nord-Ovest - possiamo anche quest'anno aiutare le persone "meritevoli" e "indigenti" a beneficiare delle procedure di cancellazione dei debiti, previste dalla legge. Questa iniziativa è un segno tangibile del comune impegno a sostegno della comunità e dei cittadini in difficoltà. Siamo grati alla Fondazione Pisa per la sua preziosa collaborazione e per aver reso possibile questo importante passo avanti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza