Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Musica
  4. 100 anni nascita Renata Tebaldi, due giorni al Teatro del Maggio

100 anni nascita Renata Tebaldi, due giorni al Teatro del Maggio

Il 21 e 22/5. Il ricordo di Placido Domingo

(ANSA) - FIRENZE, 19 MAG - In occasione dei 100 anni dalla nascita di Renata Tebaldi, il Teatro del Maggio dedica due giornate al ricordo del grande soprano pesarese. L'iniziativa, a cura di Giancarlo Landini e Giovanni Vitali, prevede una serie di incontri che si terranno il 21 e 22 maggio al foyer di galleria del Teatro del Maggio di Firenze. Si delineerà la figura di Renata Tebaldi, spiega una nota, sia da un punto di vista artistico, con analisi sulla carriera dell'artista, sia da un punto di vista personale, evidenziando gli aspetti che hanno reso il soprano un esempio di coraggio per alcune scelte di vita che la portarono a essere un simbolo dell'emancipazione femminile negli anni '50 e '60.
    Le due giornate, a cura di Giancarlo Landini e Giovanni Vitali, si snoderanno nel corso di otto appuntamenti diversi: al termine della giornata del 21 maggio, si aggiungerà la proiezione in anteprima assoluta del documentario di Rai Cultura 'Renata Tebaldi. Vissi d'arte' di Marta Teodoro e Elisabetta Foti.
    Placido Domingo, attualmente impegnato al Maggio nelle prove de "I due Foscari" di Giuseppe Verdi, ha voluto ricordare con un lungo messaggio il grande soprano con la quale ha condiviso il palcoscenico numerose volte: "Quanti ricordi indimenticabili mi legano alla meravigliosa Renata Tebaldi - sottolinea -. Pensare a lei mi emoziona sempre molto. Ho cantato con lei per la prima volta nel 1966. Avevo solo 25 anni ed ero il suo Rodolfo in una produzione di La Bohème a Boston. Cantare con lei è stato un privilegio. Non posso dimenticare i consigli che mi diede proprio la prima volta a Boston. Io ero comprensibilmente nervoso prima della recita: stavo per salire sul palcoscenico con un mito come lei. Ma lei come una madre mi ha rassicurato e mi ha trattato come un suo pari, io che ero solo un ragazzo.
    Questo è stato un grande insegnamento per me oltre che un privilegio che pochi ragazzi hanno avuto. Una diva come poche e nello stesso tempo una donna dolce e generosa. Renata Tebaldi con la sua voce e il suo carisma è una Diva per sempre, una gloria per l'Italia nel mondo e una ricchezza per l'opera lirica di tutti i tempi". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie