Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Festini vip, Cristilli disposto a farsi interrogare

Festini vip, Cristilli disposto a farsi interrogare

Intanto Nikolic sentita in inchiesta bis su corruzione

GENOVA, 11 dicembre 2023, 18:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Due colpi di scena nell'ambito dell'inchiesta sui festini a base di sesso e droga che hanno fatto tremare la Genova bene. Nei giorni scorsi l'architetto Alessandro Cristilli ha detto al giudice, nella sua richiesta si attenuazione della misura cautelare presentata tramite l'avvocato Federico Fontana, di essere disponibile a farsi interrogare. Il gip gli ha concesso i domiciliari ma ha spiegato che l'interrogatorio può chiederlo al pubblico ministero che si occupa dell'inchiesta della squadra mobile. In procura al momento non risulta alcuna richiesta in tal senso.
    Mercoledì, invece, Jessica Nikolic, una delle escort indagate, è stata sentita da un'altra pm, Sabrina Monteverde del gruppo che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione, nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta corruzione. Il fascicolo era nato anche su input del giudice per le indagini preliminari che nell'ordinanza aveva spiegato che i due invitavano i personaggi influenti della città per ottenere favori in ambito lavorativo.
    "Sullo sfondo di tali condotte - ha messo nero su bianco il giudice - come si ricava da alcune telefonate del Cristilli, ci sono motivazioni anche di utilità professionale, perché l'indagato senza mezzi termini dice di avere da compiacere persone che occupano posti di rilievo nella realtà genovese, nella speranza di ottenerne dei favori". A parlare di presunti favori è stata la stessa Nikolic che, a una delle ragazze contattate per partecipare a una serata, spiega al telefono che Cristilli "deve imbarcare un …in pratica in pratica questo qua deve prendere del lavoro".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza