Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Medio Oriente, Hamas rivendica l'attentato a Gerusalemme e invoca una escalation, uccisi tre israeliani

LIVE

Medio Oriente, Hamas rivendica l'attentato a Gerusalemme e invoca una escalation, uccisi tre israeliani

Prosegue la tregua a Gaza per il settimo giorno

30 novembre 2023, 22:20

Redazione ANSA

ANSACheck

L 'attentato a Gerusalemme © ANSA/AFP

L 'attentato a Gerusalemme © ANSA/AFP
L 'attentato a Gerusalemme © ANSA/AFP

Punti chiave

22:15

Idf, sei ostaggi liberati, sono in viaggio verso Israele

Sei ostaggi israeliani sono stati rilasciati da Hamas e sono sulla via per Israele. Lo ha annunciato l'esercito, come riporta Haaretz.

22:06

'Hamas è disponibile a prolungare la tregua con Israele'

Hamas è "disponibile a prolungare la tregua" in vigore dal 24 novembre e che dovrebbe concludersi domani alle 7 (le 6 in Italia). Lo ha riferito una fonte vicina al movimento palestinese che governa la Striscia di Gaza. "I mediatori stanno conducendo sforzi intensi, che continuano attualmente, per (ottenere) un ulteriore giorno di tregua e poi lavorare per una proroga di diversi altri giorni", ha detto la fonte.

21:21

Blinken chiede a Israele zone sicure per i civili a Gaza

"L'obiettivo immediato dell'amministrazione Biden è lavorare con i nostri partner per prolungare la pausa" nei combattimenti tra Israele e Hamas, in modo che più ostaggi possano uscire da lì. Lo ha detto il segretario di Stato Antony Blinken in conferenza stampa all'ambasciata americana a Gerusalemme. Gli Usa hanno ribadito a Israele la necessità di mettere in atto piani per ridurre ulteriormente le vittime civili prima di operare nel sud di Gaza, come la creazione di aree sicure per i palestinesi. "Il modo in cui Israele si difende è importante. Come ho detto al primo ministro, le intenzioni contano, ma lo sono anche i risultati".

20:11

Bbc, quasi 100.000 edifici sarebbero danneggiati a Gaza

"Le immagini satellitari scattate sopra la Striscia di Gaza mostrano che quasi 100.000 edifici potrebbero essere danneggiati". Lo riporta la Bbc, precisando che "tali immagini sono state scattate poco prima che entrasse in vigore la sospensione delle ostilità, dopo settimane di attacchi aerei israeliani e combattimenti sul terreno". L'emittente britannica pubblica varie fotografie che rivelano una "serie di crateri visibili in quella che un tempo era una zona residenziale. Alcuni degli edifici di fronte alla spiaggia, che ospitavano il primo hotel a cinque stelle di Gaza, l'Al-Mashtal, così come capanne e ristoranti, sembrano essere stati parzialmente distrutti", si legge sul sito della Bbc.

20:04

Usa insistono, non è momento per cessate fuoco permanente

Per gli Stati Uniti non è ancora il "momento per un cessate il fuoco permanente" a Gaza. "Vogliamo che la tregua si allunghi all'ottavo, nono giorno ma non è il momento per un cessate il fuoco permanente". Lo ha detto il portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale americana, John Kirby, in un briefing con la stampa.

19:57

Usa, attacco Gerusalemme esempio della minaccia di Hamas

Gli Stati Uniti hanno condannato l'attacco terroristico a Gerusalemme. "E' un altro esempio della minaccia che rappresenta Hamas", ha detto il portavoce del consiglio per la sicurezza nazionale americana, John Kirby, in un briefing con la stampa.

16:49

Israele, due ostaggi consegnati alla Croce Rossa

Due donne israeliane tenute in ostaggio a Gaza sono state consegnate alla Croce Rossa e sono dirette verso il territorio israeliano. Lo rende noto il portavoce militare dell'esercito di Israele. Nelle prossime ore, ha aggiunto, altri ostaggi dovrebbero tornare in libertà.

15:22

Le vittime dell'attentato a Gerusalemme sono un rabbino, una preside e un'insegnante

Le tre vittime dell'attentato a Gerusalemme sono state identificate come il rabbino Elimelech Wasserman, 73 anni, Hanna Ifergan, 67 anni, e Liviya Dickman, 24 anni. Wasserman era un giudice di un tribunale rabbinico. Hanna Ifergan era la preside di una scuola femminile, la giovane donna incinta una insegnante. Lo scrive Haaretz.

15:03

Attacco vicino al Giordano, 'morto autista palestinese'

È morto il conducente palestinese dell'automobile che oggi al posto di blocco di Beqaot, nella valle del Giordano, ha travolto due militari israeliani, ferendoli. Lo ha appreso la agenzia di stampa palestinese Maan, da fonti mediche locali. In precedenza il portavoce militare aveva riferito che l'uomo era stato 'neutralizzato' dal fuoco dei militari. Alcuni media palestinesi lo identificano in Karem Bani Odeh, che risiedeva nella vicina località palestinese di Tubas, in Cisgiordania.

14:21

Blinken a Netanyahu, se tregua finisce proteggete civili

Il segretario di stato americano Antony Blinken ha chiesto al premier israeliano Benyamin Netanyahu di "proteggere i civili" nel sud di Gaza nel caso finisca la tregua.

14:04

Attentato a Gerusalemme, la vittima 24enne era incinta

Livia Dickman, 24 anni, uccisa questa mattina nell'attentato a Gerusalemme, era incinta. Lo riporta Ynet.

13:54

Netanyahu a Blinken: 'Abbiamo giurato di eliminare Hamas'

''Abbiamo giurato, io stesso ho giurato, di eliminare Hamas. Niente ci fermera' '': lo ha ribadito Benyamin Netanyahu al termine di un incontro con il segretario di stato americano, Antony Blinken. ''Il nostro incontro - ha ribadito - è avvenuto poche ore dopo che killer di Hamas avevano assassinato israeliani qua, a Gerusalemme. Gli ho detto: 'Questo è lo stesso Hamas. Lo stesso Hamas che ha compiuto il terribile massacro del 7 ottobre e lo stesso Hamas che cerca di ucciderci ovunque''. ''Noi continueremo questa guerra - ha detto ancora il premier. - fino a quando raggiungeremo i nostri scopi''.

13:38

Ben Gvir, con l'attentato di oggi Hamas ha violato la tregua

Il ministro della Sicurezza nazionale israeliano Itamar Ben Gvir ha affermato che la rivendicazione da parte di Hamas dell'attacco terroristico di oggi a Gerusalemme, in cui sono morti tre civili, significa é stato violato il cessate il fuoco. "Con una mano Hamas firma il cessate il fuoco, con l'altra manda i terroristi a uccidere gli ebrei a Gerusalemme", ha detto il ministro citato da The Times of Israel. "Questo non è un cessate il fuoco, ma piuttosto una continuazione della concezione di contenimento degli attacchi terroristici e di concessione che ci ha portato all'uccisione di persone, che dà a Sinwar, leader di Hamas a Gaza, la speranza di poter uscire da questo conflitto prendendo il sopravvento", ha continuato, "dobbiamo smettere di fare accordi con il diavolo e tornare immediatamente alla lotta, con rara forza".

12:50

Hamas invoca un'escalation della resistenza contro Israele

Hamas invoca "un'escalation della resistenza" contro Israele nel comunicato con il quale rivendica la responsabilità dell'attentato a Gerusalemme. "Questa operazione è una risposta naturale ai crimini senza precedenti dell'occupante nella Striscia di Gaza e contro i bambini a Jenin", si legge nella nota della fazione islamica palestinese.

12:44

Egitto e Qatar premono per una tregua di altri 2 giorni

I negoziatori egiziani e qatarioti stanno spingendo per ottenere una nuova estensione di due giorni del cessate il fuoco a Gaza e per il rilascio di altri prigionieri, secondo fonti del Cairo. Lo riporta Haaretz.

12:40

Hamas rivendica l'attentato a Gerusalemme

Hamas rivendica in un comunicato l'attacco a Gerusalemme che ha ucciso tre israeliani.

12:11

Auto travolge israeliani nella valle del Giordano, feriti

Un'automobile ha travolto alcuni israeliani nella zona di Beqaot, nella valle del Giordano, ferendo alcuni israeliani. Lo riferiscono i media secondo cui potrebbe trattarsi di un attentato. Il conducente, presumibilmente un palestinese, e' stato ''neutralizzato'', ha riferito la radio pubblica Kan. L'esercito e' accorso sul posto.

12:00

20enne beduina incinta accoltellata a morte a Lod

Una giovane di circa 20 anni in stato di gravidanza è stata uccisa questa mattina a coltellate nel quartiere Ramot Eshkol a Lod, nel centro di Israele, come riporta Ynet. La polizia ha avviato indagini e perquisizioni e poche ore dopo ha informato dell'arresto di due sospetti, il padre e il fratello della donna, che vivono nella diaspora beduina e a Lod. In un video si vede l'accoltellatore aggredire la giovane da dietro, mentre al suo fianco ci sono il figlio di 5 anni, altri bambini e una donna. Dall'ospedale Shamir-Assaf Harofeh i medici hanno dichiarato di aver lottato per la vita della giovane e del feto ma senza successo.

10:53

Attentato Gerusalemme, vittime di 16 e 24 anni e un rabbino di 73

Le vittime dell'attentato di questa mattina sono due ragazze di 16 e 24 anni e un uomo di 73 anni, identificato nel rabbino Elimelech Waserman.

10:04

Fonte Egitto, a Rafah 10 ostaggi israeliani e 4 thailandesi

I dieci ostaggi israeliani e i quattro lavoratori thailandesi che avrebbero dovuto arrivare in Egitto ieri sera dalla Striscia di Gaza, sono stati consegnati questa mattina alla sicurezza egiziana e alla Croce Rossa. Lo riferisce una fonte della sicurezza, precisando che ora verranno trasferiti dal valico di terra di Rafah al valico di Kerem Shalom, quindi, in aereo, in Israele. Il settimo giorno di tregua è già iniziato ed entrambe le parti stanno seguendo i protocolli dei giorni scorsi

09:59

Israele, sirene di allarme in Galilea

Le sirene di allarme risuonano in Alta Galilea, a ridosso del confine con il Libano, in prossimita' delle localita' di Sasa e Dovev. Lo ha riferito la radio militare. E' possibile, ha aggiunto l'emittente, che sia stato rilevato l'ingresso di un velivolo ostile.

09:35

Morto uno degli ostaggi rapiti al rave party, aveva 27 anni

La famiglia di Ofir Sarfati, rapito il 7 ottobre al rave party nel deserto del Negev, è stata informata che il 27enne portato a Gaza con ferite gravi, è morto. Lo riferisce Ynet. Ofir, studente di ingegneria elettronica, era al festival Nova con la sua ragazza Shovel e altri amici. Per 3 settimane il suo destino era rimasto sconosciuto, poi i parenti avevano saputo del rapimento. Alcuni video mostravano che era stato ferito gravemente ed era stato portato via dai terroristi. Oggi il comune di Kiryat Ata, dove viveva, ne ha annunciato la morte. Al rave party sono stati uccisi circa 364 giovani.

09:19

Blinken a Herzog, proseguire i contatti per la tregua

''Questo processo ha prodotto risultati. E' importante, e noi speriamo che esso continui'': lo ha affermato oggi, secondo la radio militare, il segretario di stato Antony Blinken all'inizio di un incontro con il capo dello Stato Isaac Herzog. Si riferiva alla mediazione in corso per una estensione della tregua a Gaza. ''Noi - ha aggiunto Blinken - ci accingiamo a proseguire i colloqui con il governo israeliano circa la situazione a Gaza''.

09:02

Attentato a Gerusalemme, 'terroristi collegati a Hamas'

I due attentatori sono stati identificati in Murad Nimer (38 anni) ed Ibrahim Nimer (30 anni), residenti nel rione di Tsur Baher a Gerusalemme est e detentori di carte di identita' israeliane. Secondo la radio militare entrambi hanno scontato detenzioni in Israele per ''attivita' terroristiche''. Secondo il sito palestinese QudsNews sarebbero entrambi collegati a Hamas. Nella loro automobile, secondo la polizia, sono stati trovati centinaia di proiettili. I due progettavano dunque, a quanto pare, un attentato di grandi dimensioni.

08:17

Attentato a Gerusalemme, sono tre gli israeliani uccisi

E' salito a tre il numero degli israeliani uccisi all'ingresso di Gerusalemme in un attentato terroristico palestinese. Lo ha riferito il direttore del Magend David Adom (equivalente locale della Croce Rossa) Eli Bin. In precedenza aveva riferito dalla uccisione di una donna di 24 anni e di un uomo di 70. Quattro feriti sono in condizioni gravi.

08:13

Attentato a Gerusalemme, ministro lo attribuisce a Hamas

L'attentato odierno a Gerusalemme e' stato condotto, ''a quanto pare'', da Hamas. Lo ha affermato il ministro per la sicurezza nazionale Itamar ben Gvir, dopo un primo sopralluogo sul posto. ''Attivisti di Hamas hanno organizzato l'attentato. Hamas - ha aggiunto - ci parla a due voci: una e' quella delle tregua, l'altra e' quella del terrorismo''. ''Noi - ha proseguito - non dobbiamo mostrare alcuna debolezza. Con Hamas dobbiamo dialogare solo attraverso i mirini e mediante la guerra''.

08:08

Attentato a Gerusalemme, 2 israeliani uccisi e 8 feriti

Due israeliani sono rimasti uccisi ed altri otto sono stati feriti nell'attentato avvenuto oggi a Gerusalemme. Lo ha riferito il capo della polizia cittadina, Doron Turgeman. I due attentatori, due palestinesi di Gerusalemme est, sono arrivati in automobile: sono subito scesi impugnando un fucile M-16 ed una pistola ed hanno aperto il fuoco. Turgeman ha aggiunto che sono stati uccisi dall'intervento immediato di due soldati che erano presenti sul posto e di un civile. La polizia resta in massima allerta a Gerusalemme est dove si nota grande fermento dopo la liberazione di detenuti palestinesi nel contesto della tregua con Hamas.

07:56

Israele, oggi Hamas rilascia 8 ostaggi tra donne e bambini

 Secondo fonti israeliane, l'elenco degli ostaggi che saranno rilasciati oggi comprende otto persone, probabilmente sei donne e due bambini. Lo riferiscono i media israeliani aggiungendo che saranno restituiti anche i corpi di tre rapiti. Gli sforzi per la continuazione del cessate il fuoco e il rilascio di altri ostaggi sono proseguiti per tutta la notte. Hamas ha inizialmente insistito per la consegna di cinque ostaggi vivi e tre corpi, tutti di donne e bambini. Una lista a cui Israele si è opposto perché contraria alla condizione concordata nell'accordo originale, secondo cui Hamas avrebbe rilasciato 10 ostaggi vivi ogni giorno. 

07:26

Una ragazza é rimasta uccisa in un attentato a Gerusalemme

 Secondo i servizi di emergenza israeliani, questa mattina una ragazza è stata uccisa e altre sei persone sono state ferite in un attacco con armi da fuoco a una fermata dell'autobus all'ingresso di Gerusalemme. Lo riporta il Jerusalem Post. L'autostrada 1 dallo svincolo di Motsa verso Gerusalemme è stata chiusa al traffico dopo l'attacco. L'anno scorso un altro attacco terroristico alla stessa fermata dell'autobus aveva provocato la morte di due israeliani. 

07:10

Attacco con armi da fuoco a Gerusalemme, sei feriti

Sei persone sono rimaste ferite da colpi di arma da fuoco sparati alla fermata del tram all'ingresso di Gerusalemme, sul boulevard Weizman: due feriti sono in condizioni critiche. I due attentatori sono stati uccisi, riferisce Ynet.

06:58

Gaza: Israele, da Hamas nuova lista ostaggi che libera oggi

Il governo israeliano ha annunciato stamattina di aver ricevuto una nuova "lista" di nomi di donne e bambini tenuti in ostaggio nella Striscia di Gaza che saranno rilasciati durante la giornata in cambio di prigionieri palestinesi, in conformità con l'accordo di tregua con il movimento islamista palestinese Hamas.

06:18

Qatar, tregua prosegue con le stesse condizioni

In un comunicato citato dai media internazionali, il Ministero degli Affari esteri di Doha ha affermato che la tregua a Gaza sarà prolungata per la giornata di oggi "alle stesse condizioni precedenti - che sono il cessate il fuoco e l'ingresso di aiuti umanitari - nel quadro della mediazione condivisa dallo Stato del Qatar con la Repubblica araba d'Egitto e gli Stati Uniti d'America".

06:11

Hamas conferma, accordo per settimo giorno di tregua

 Hamas ha confermato stamattina che è stato raggiunto un accordo per "prolungare la tregua per un settimo giorno". Lo riportano i media internazionali, citando un comunicato del movimento islamista palestinese. In precedenza le Forze di difesa israeliane (Idf) avevano scritto in un post sul loro account X che la tregua a Gaza continuerà "alla luce degli sforzi dei mediatori per portare avanti il processo di rilascio degli ostaggi". 

04:33

Hamas a combattenti, pronti a riprendere battaglia

Le Brigate Al-Qassam, il braccio armato di Hamas, hanno detto ai loro combattenti nella Striscia di Gaza di essere pronti a riprendere le battaglie con Israele se non verrà rinnovata la tregua, secondo un comunicato citato dai media internazionali. "Le Brigate Al-Qassam - si legge nella nota - chiedono alle loro forze attive di mantenere un'elevata prontezza al combattimento nelle ultime ore della tregua", che scade alle 6 ora italiana. I combattenti dovrebbero "rimanere su tali basi a meno che non venga rilasciata una dichiarazione ufficiale che confermi l'estensione della tregua", aggiunge la dichiarazione.

04:09

Israele a Hamas, nuova lista ostaggi o guerra riparte

L'emittente pubblica nazionale israeliana Kan riferisce che la riunione del gabinetto di guerra del Paese si è conclusa senza una decisione sulla proroga della tregua a Gaza, in scadenza stamattina. Secondo la Kan, Israele "vuole ricevere entro le 7 del mattino" ora locale (le 6 in Italia) da Hamas una "lista migliorata" dei prossimi prigionieri da rilasciare. Una fonte ufficiale israeliana ha aggiunto all'emittente che "se la lista non cambierà entro" tale scadenza "riprenderanno i combattimenti" nella Striscia.

03:23

Cina, tregua umanitaria duratura nella crisi Israele-Hamas

 La Cina chiede una "tregua umanitaria duratura e prolungata" nel conflitto Israele-Hamas: le parti dovrebbero attuarla "con effetto immediato nell'ambito di un cessate il fuoco globale e della fine dei combattimenti". Lo si legge nel documento di posizione sulla risoluzione della crisi diffuso oggi dal ministero degli Esteri di Pechino basato su più punti, tra cui il cessate il fuoco globale, la protezione dei civili, la garanzia dell'assistenza umanitaria, l'aumento della mediazione diplomatica e la ricerca di una soluzione politica. La Cina sollecita inoltre la "soluzione dei due Stati" e negoziati diretti tra Palestina e Israele. 

01:34

Gaza: anche Ahed Tamimi tra ultimi palestinesi rilasciati

 C'è anche la ventiduenne Ahed Tamimi nel gruppo di palestinesi rilasciati stanotte da Israele nell'ambito della tregua con Hamas. Lo riportano i media locali, citando le autorità carcerarie. 

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza