Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Naufragio Cutro, Regione Calabria si costituirà parte civile

Naufragio Cutro, Regione Calabria si costituirà parte civile

Giunta accoglie la proposta del presidente Roberto Occhiuto

CATANZARO, 28 novembre 2023, 17:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Regione Calabria si costituirà parte civile nel processo sul naufragio del barcone carico di migranti avvenuto il 26 febbraio scorso davanti la costa di Cutro, nel Crotonese. Nel naufragio morirono 94 persone, tra cui molti bambini, e ci furono anche una decina di dispersi.
    La relativa delibera é stata adottata dalla Giunta su proposta del presidente, Roberto Occhiuto. "La tragedia di Cutro - ha detto Occhiuto - ha sconvolto il Paese intero: 94 morti accertati, tante donne e bambini tra le vittime, e 80 superstiti, che nella maggior parte dei casi hanno dovuto piangere un proprio caro deceduto. In quell'occasione la Calabria ha dato una straordinaria dimostrazione di solidarietà e di accoglienza. Tutta Italia ha potuto toccare con mano il grande cuore della nostra regione. Ci è sembrato giusto concretizzare i sentimenti dei calabresi, costituendoci parte civile nel processo penale".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza