Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Contenzioso Corte Conti-Regione su disavanzo, svolta CdM

Contenzioso Corte Conti-Regione su disavanzo, svolta CdM

Musumeci, delibera restituisce serenità sui conti della Sicilia

PALERMO, 06 dicembre 2023, 18:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Svolta nella vicenda del contenzioso aperto davanti alla Consulta dopo il ricorso delle Sezioni riunite della Corte dei Conti nei confronti della Regione siciliana sulla questione del disavanzo. Il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro per gli Affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli, ieri ha approvato un decreto legislativo che introduce norme di attuazione dello Statuto speciale della Regione siciliana concernenti l'abrogazione dell'articolo 7 del decreto legislativo 27 dicembre 2019, n. 158 e successive modificazioni, recante "Norme di attuazione dello Statuto speciale della Regione siciliana in materia di armonizzazione dei sistemi contabili, dei conti giudiziali e dei controlli". La delibera del CdM potrebbe dunque far cessare la materia del contendere aperta davanti alla Consulta.
    Proprio a fronte di questo decreto legislativo, le Sezioni riunite della Corte dei Conti avevano fatto ricorso alla Corte costituzionale, sospendendo il giudizio di parificazione del rendiconto della Regione per il 2020 sostenendo che serviva una legge e non un decreto ad autorizzare l'allora governo Musumeci a spalmare in dieci anni il disavanzo e che quindi doveva essere spalmato in tre anni, secondo le norme vigenti in quel periodo.
    Essendo pendente davanti alla Consulta quel ricorso, la Corte dei Conti nei giorni scorsi aveva sospeso anche il giudizio di parificazione sul rendiconto della Regione per il 2021 richiamando la vicenda del disavanzo, nonostante in Parlamento, intanto, quest'anno sia stata approvata una norma ad hoc che consente alla Regione di spalmare il disavanzo in otto anni.
    Per il ministro della Protezione civile e del mare, Nello Musumeci l'intervento del CdM restituisce "serenità alla Sicilia". "È la riprova della importanza che il governo Meloni riconosce alla nostra Isola - afferma Musumeci - Un governo amico dei siciliani e di chi oggi li amministra. Non è stato lo stesso negli anni scorsi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza