Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Tff Era scritto sul mare, quando i migranti eravamo noi

Al Tff Era scritto sul mare, quando i migranti eravamo noi

Viaggio da Marettimo a New York secondo Giuliana Gamba

TORINO, 30 novembre 2023, 15:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Passa oggi al Tff Era scritto sul mare, documentario di Giuliana Gamba prodotto e distribuito da Luce Cinecittà. Un'epopea italiana poco conosciuta, quella dei migranti di Marettimo in viaggio verso l'America. E questo con immagini dell'Archivio Luce Cinecittà e di archivi americani. Siamo all'inizio del secolo scorso, quando con grande coraggio molti uomini di quest'isola siciliana si imbarcano, da clandestini, su bastimenti per emigrare verso gli Stati Uniti d'America. Per loro neppure la terza classe, ma giù nella stiva senza neppur poter prendere un po' d'aria. Sbarcati a New York trovano un'America in pieno boom economico dove i giovani marettimari si adattano a fare qualunque lavoro. Ma non finisce qui per loro. Arriveranno infatti fino alla mitica Baia di Monterey in California, dove finalmente potranno esercitare la loro vera arte: la pesca. E, sempre lì, applicheranno un altro antico sapere della loro terra, la conservazione delle sardine sotto sale. Saranno infatti i primi a cominciare le attività delle famose 'cannery', protagoniste dei romanzi di Steinbeck, e ad esportare il pesce in scatola in tutto il mondo. A un certo punto anche le donne lasciano Marettimo per affiancare i mariti nel lavoro e integrarsi nella società americana.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza