Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al via i lavori di restauro del ponte romano a Porto Torres

Al via i lavori di restauro del ponte romano a Porto Torres

A disposizione ci sono oltre 4 milioni di euro

PORTO TORRES, 28 novembre 2023, 13:17

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Al via i lavori di restauro del ponte romano di Porto Torres, che dureranno per i prossimi due anni. Complessivamente sono a disposizione 4 milioni di euro ministeriali.
    Gli attuali lavori di restauro e consolidamento sono frutto di un lungo percorso di studio volto alla necessaria conoscenza del monumento, fondamentale per la progettazione. L'obiettivo è quello di assicurare la tutela e la valorizzazione del bene, restituendone la fruizione al pubblico tramite la realizzazione di percorso pedonale.
    Il primo progetto dell'allora Soprintendenza per i Beni Archeologici per le provincie di Sassari e Nuoro relativo al Ponte romano risale al 2008, ma è nel 2018 che il segretariato regionale del ministero della cultura per la Sardegna, su input dell'attuale soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Sassari e Nuoro, dispone dei fondi per il consolidamento e restauro del ponte.
    Con una procedura di gara aperta, nel 2020, in piena pandemia, è stato revisionato il progetto esecutivo e la direzione dei lavori. Al termine di un'approfondita fase di rilievi sulla forma, sugli elementi strutturali e sui materiali di costruzione, è stato redatto il progetto per il consolidamento strutturale delle spalle, delle pile e delle arcate, alla conservazione delle superfici lapidee sia del ponte che del basolato emerso dopo la rimozione del manto stradale e la realizzazione di un percorso pedonale sopraelevato e illuminato lungo tutto lo sviluppo del ponte in grado di rendere percorribile il ponte senza intaccare il basolato romano. Una volta approvato il progetto esecutivo, a maggio del 2023 è partita la procedura di affidamento dell'appalto dei lavori che si è conclusa con l'aggiudicazione a favore della ditta Archeo&restauri s.r.l. di Franco Simonelli per l'importo complessivo di 2.039.957,19 euro.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza