Sardegna

Rissa per sconfinamento di pascolo finisce nel sangue

Un 44enne in ospedale dopo una ferita da taglio all'addome

Nella tarda serata di venerdì, a Martis, una lite tra quattro allevatori è finita con tre feriti, di cui uno grave. A fronteggiarsi, per questioni legate allo sconfinamento di pascolo di alcune pecore, sono stati da un lato zio e nipote, rispettivamente di 72 e 44 anni, e dall'altro padre e figlio di 62 e 30 anni. Nella colluttazione, il 44 enne Alessandro Saba, è rimasto ferito all'addome da un oggetto appuntito e ora, dopo un intervento chirurgico, si trova ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale Santissima Annunziata, a Sassari. Le sue condizioni sono gravi ma la sua vita non sarebbe in pericolo.
    Feriti anche i contendenti padre e figlio, che hanno riportato fratture e contusioni. La dinamica è ancora in fase di ricostruzione da parte dei carabinieri della Comando provinciale di Sassari, che oggi hanno inviato alla Procura della Repubblica di Sassari le dichiarazioni rilasciate dalle persone che hanno partecipato al regolamento di conti, anche se manca ancora quella del ricoverato in terapia intensiva. Nessuno dei quattro è stato ancora denunciato, ma sono attesi sviluppi dell'inchiesta nelle prossime ore.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie