Sardegna

Teatro: Paolo Calabresi legge Lolita a Notte dei Poeti

Nora, le canzoni di Violetta Zironi per il capolavoro di Nabokov

(ANSA) - PULA, 26 LUG - "Lolita, luce della mia vita, fuoco dei miei lombi. Mio peccato, anima mia": inizia con un'appassionata dichiarazione d'amore "Lolita - Reading & Music" andato in scena a Nora per La Notte dei Poeti del Cedac. Paolo Calabresi, attore di teatro e cinema e volto noto del piccolo schermo, interpreta il celeberrimo romanzo di Vladimir Nabokov, e dà voce al protagonista, il professor Humbert Humbert, vittima e insieme carnefice nella sua fatale infatuazione per un'adolescente.
    La dodicenne Dolores, rievocata sulla scena dalla cantautrice Violetta Zironi, appare al quarantenne insegnante di letteratura come una reincarnazione di un'antica fidanzata prematuramente scomparsa. Il ricordo di quella breve liaison di un'estate accende i sensi e la fantasia del protagonista, facendolo innamorare della "sua" Lolita: comincia così un viaggio senza speranza verso un'impossibile "redenzione".
    Nei panni, scomodi, di un uomo maturo invaghito di una ragazzina, Paolo Calabresi rivela: "L'attore gioca sempre.
    Diffido degli attori che affermano di essere diventati il personaggio, in realtà l'attore è perfettamente cosciente di questo splendido gioco che è il teatro". Il capolavoro di Nabokov affronta un tema scabroso, e purtroppo sempre attuale: "Lolita è un romanzo straordinariamente elegante e pieno di sottotesti, di cose che vanno oltre la storia raccontata, che parla in fondo della disperazione di un'intera generazione, di un'intera fascia di età - sottolinea- questo innamoramento folle di Humbert Humbert, che comunque non si giustifica, ma riconosce l'orrore di quello che sta facendo, solo che non può farne a meno, rispecchia il desiderio di trovare un'identità". Un debutto a teatro con Giorgio Strehler, poi la televisione da "trasformista" con Italian Job, alter ego di Nicolas Cage e inviato de Le iene.
    Il futuro? "La quarta serie di "Boris" e il film di Costanza Quatriglio su Ilaria Capua. Sono felice di tornare in Sardegna, a cui adesso mi sento ancora più legato - conclude - mio figlio Arturo fa il calciatore e ha giocato la scorsa stagione con il Cagliari". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie