Sardegna

Charter e nautica, la scommessa green di Cala dei Sardi

L'approdo di Cugnana, ancora più sicuro, pronto per la stagione

(ANSA) - OLBIA, 27 MAG - A Cala dei Sardi l'imminente stagione turistica sarà nel segno di rinnovamento. Nell'approdo green che domina il golfo di Cugnana, a Olbia, sta per completarsi il restyling che prevede l'integrazione delle strutture a mare con i frangiflutti e una serie di moduli galleggianti per proteggere il porticciolo dalle mareggiate provenienti da nord-est. All'installazione dei moduli costruiti in un cantiere olbiese non manca tanto. Ci crede North Sardinia Sail, società che dispone in Sardegna di una flotta di oltre 65 imbarcazioni tra monoscafi e catamarani, per la quale Cala dei Sardi è la base charter con 32 persone impiegate tutto l'anno e oltre 100 lavoratori in alta stagione, motivo per cui quella smeraldina può essere considerata una realtà di punta di un settore che in Sardegna ha un giro d'affari di circa 27milioni di euro e coinvolge 25 società, 300 imbarcazioni e 2500 posti letto.
    "Ora Marina Cala dei Sardi sarà sicuro al 100%, con la garanzia di un ormeggio protetto dal vento e dal mare e la possibilità di allungare la stagione, intercettando nuovi flussi di turismo nautico e facendo vivere la base anche durante l'inverno grazie a eventi velici e scuola vela", spiega l'amministratore Simone Morelli. "I frangiflutti sono ecosostenibili, come quelli installati a La Maddalena qualche mese fa", prosegue. "Teniamo molto all'ambiente - sottolinea - e in più di un'occasione abbiamo ricevuto importanti riconoscimenti per avere realizzato una base nautica di rilevanza internazionale con un bassissimo impatto ambientale sul territorio". Tornando ai numeri, Morelli auspica "di raggiungere le 50mila presenze dello scorso anno".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie