/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calcio: Spalletti "demeriti altrui? No, meriti tutti nostri"

Calcio: Spalletti "demeriti altrui? No, meriti tutti nostri"

Tecnico Napoli, grande partita contro grande avversario

TORINO, 19 marzo 2023, 18:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Abbiamo fatto una grande partita contro un grande avversario: si parla di demeriti delle inseguitrici, ma in realtà ha tanti meriti il Napoli": così il tecnico degli azzurri, Luciano Spalletti, dopo il poker rifilato al Torino. "Si facevano trasmissioni - le parole dell'allenatore toscano - dicendo che avremmo patito il rientro dal Mondiale, invece sono state le altre ad averle subite e oggi abbiamo colto l'occasione di prenderci un vantaggio verso qualcuno". Il terzo gol è stato spettacolare: "Me lo porto dietro e ne parlerò con gli amici - dice Spalletti - perché Di Lorenzo ha fatto l'extraterrestre, Olivera ha messo in mezzo un gran cross e in area c'era un drago: sì, Osimhen è davvero un drago con due teste".
    Juric vuole voltare pagina dopo la pesante sconfitta: "Ho poco da rimproverare, ma avremmo dovuto metterci più attenzione - commenta il tecnico del Torino - perché abbiamo regalato il primo gol che è arrivato da rimessa laterale: loro sono già forti, se in più facciamo questi errori…". Lo stadio Grande Torino è stato letteralmente invaso dai tifosi partenopei: "E' un bene per la città Napoli, un po' meno per noi perché non è bello subire quello che abbiamo subito noi oggi" l'amarezza di Juric nel vedere gli spalti poco granata.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza