Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nelle Marche 4 milioni per agevolare prestazioni medici famiglia

Nelle Marche 4 milioni per agevolare prestazioni medici famiglia

Accordo Regione-Mmg. In 4 anni persi 300 medici di base

ANCONA, 05 dicembre 2023, 14:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Incentivi alla medicina di gruppo e di rete, all'attività di vaccinazione, indennità per collaboratori di studio e infermieri, ripartizione del fondo dell'Assistenza aggiuntiva fermo da tempo, un'indennità suppletiva per i collaboratore di studio per i medici che lavorano nelle aree disagiate e che hanno più di 1.200 assistiti. Sono alcune destinazioni per l'utilizzo di 4 milioni di euro di fondi regionali (1 milione per il 2023 e 3 milioni per il 2024) messi a disposizione nell'ambito di un Accordo sottoscritto dalla Regione con i Medici di medicina generale (Mmg) per le annualità 2023 e 2024. Il contenuto dell'accordo è stato illustrato in una conferenza stampa in Regione a cui hanno partecipato il vice presidente e assessore alla Sanità Filippo Saltamartini, il direttore del Dipartimento Salute Antonio Draisci, il segretario regionale Fimmg Marche Paolo Misericordia e, in videocollegamento, il segretario regionale Snami Fabrizio Valeri. I sindacati hanno espresso soddisfazione per la disponibilità della Regione e per l'accordo.
    "Per la prima volta dopo anni con risorse importanti raggiungiamo un accordo per i medici di famiglia - ha affermato Saltamartini - in questo modo speriamo di colmare le carenze e riportare i giovani ad amare questa professione. Lo scorso anno abbiamo portato a 100 e quest'anno a 155 le borse di studio per i Mmg ma ci siamo accorti che le domande di partecipazione sono inferiori alle aspettative. Vogliamo fare in modo che i giovani tornino ad amare questo lavoro così importante per gli assistiti, riconoscendone il valore".
    Il documento riguarda l'uso dei Fondi per gli istituti soggetti ad incentivazione per le due annualità 2021-2022 (precedenti alla fine dell'Asur) e l'accordo vaccinale 2023-2025. "Questo Accordo è un importante risultato soprattutto per i nostri pazienti - ha detto il segretario regionale Fimmg Paolo Misericordia -. Il problema è che l'accesso al medico di famiglia è sempre più difficile perché ce ne sono sempre meno: la carenza è dovuta a tanti pensionamenti che non sono stati sostituiti. In 4 anni i medici di famiglia sono passati da 1.250 a 900, persi oltre 300 medici, e questo ha comportato molti disagi soprattutto per i cittadini delle aree interne. Oggi gli assistiti per medico sono passati in media da 1.100 a 1.400 con punte di 2000. Questo accordo ci permette di adeguare gli strumenti a nostra disposizione e ringraziamo per la grande disponibilità la Regione, l'assessore Saltamartini e il suo staff". "Siamo riusciti grazie alla Regione - ha affermato il segretario regionale Snami Fabrizio Valeri - a sbloccare un accordo che era fermo al 2007: contiene incentivi alla vaccinazione, ma soprattutto per la medicina di gruppo che sarà estremamente importante nelle aree interne e nelle zone disagiate. Per la prima volta i territori vengono stimolati a lavorare in maniera più proficua, e questo è solo l'inizio".
    Per i medici in aree disagiate con più di 1.200 assistiti "indennità suppletiva per il collaboratore di studio pari al 50% di quella ordinaria, quindi 1,75 euro pro capite per ogni assistito più quota previdenziale (Enpam). Riguardo all'accordo vaccinale dei Mmg, dal 1 ottobre 2023 e fino al 31 gennaio 2025, "ai 6,16 euro per inoculazione vaccinale andranno aggiunti 3 euro per i Mmg che partecipano alla attività vaccinale con azione organizzativa e proattiva". Ciò per tutti i vaccini della campagna vaccinale (anti-covid,anti-influenzale, anti-pneumococco, herpes Zolster…..). La somministrazione potrà avvenire in studio, a domicilio, in strutture residenziali. La liquidazione delle competenze ai Mmg a gennaio 2024".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza