Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Luigi Gallo direttore scientifico Pinacoteca civica di Ancona

Luigi Gallo direttore scientifico Pinacoteca civica di Ancona

'Orgoglio ed emozione, unico prima di me Pasquale Rotondi'

ANCONA, 06 dicembre 2023, 14:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il direttore della Galleria Nazionale di Urbino e dei Musei delle Marche Luigi Gallo assumerà la direzione scientifica della Pinacoteca civica 'Francesco Podesti' di Ancona. Lo ha annunciato lo stesso Gallo, durante la conferenza stampa di presentazione della sezione romana del Museo Nazionale Archeologico delle Marche, chiusa dal terremoto di Ancona del 1972 e riaperta oggi con un nuovo allestimento. "Me lo ha chiesto l'amnministrazione comunale - ha spiegato - e ho accettato. Secondo le linee ministeriali i direttori regionali dei musei debbono essere principali interlocutori del territorio: altre realtà museali, enti locali, fondazioni private". "Ho accettato con orgoglio - ha sottolineato - ed emozione: l'unico ad assumere le due funzioni prima di me è stato Pasquale Rotondi", il famoso soprintendente che salvò migliaia di opere d'arte durante la Seconda Guerra mondiale. "Ancora una volta sulle orme di Pasquale Rotondi" ha aggiunto, riferendosi alla mostra "Arte liberata 1937-1947: Capolavori salvati dalla guerra" da lui curata alle Scuderie del Qurinale e dedicata al lavoro svolto da soprintendenti, funzionari e monuments men nel periodo bellico. Un'ampia sezione era dedicata appunto a Rotondi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza