/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dipinti religiosi rubati a Senigallia trovati nel Teramano

Dipinti religiosi rubati a Senigallia trovati nel Teramano

Due tele XVI-XVII secolo, accertamenti condotti dai carabinieri

ANCONA, 29 maggio 2023, 12:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Erano stati rubati a Senigallia (Ancona) nel 1997, dalla chiesa della Madonna del Soccorso insieme ad altri beni, due dipinti ritrovati tra le macerie di un edificio parzialmente crollato nella zona di Cortino (Teramo). Lo hanno accertato i carabinieri di Teramo e del Nucleo Patrimonio Culturale dell'Aquila, coordinati e diretti dalla Procura di Teramo. A sporgere denuncia all'epoca era stato il parroco, ora defunto, della chiesa di Senigallia.
    Le foto delle opere e la loro descrizione furono inserite nella Banca Dati dei Beni Culturali Illecitamente Sottratti, gestita dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. I carabinieri del Nucleo Tpc dell'Aquila, eseguendo accertamenti e riscontri tramite la Banca Dati, hanno appurato che i dipinti recuperati a Cortino sono gli stessi asportati da oltre 25 anni a Senigallia. Le due opere, olio su tela, di autore ignoto risalenti a un periodo tra il XVI e XVII secolo, delle dimensioni di cm 60x50, privi di cornice, aventi ad oggetto rappresentazioni religiose (in particolare in uno è dipinto San Vincenzo Ferreri, mentre l'altro rappresenta La fuga in Egitto), erano stati sottoposti a sequestro all'atto del rinvenimento.
    Nei prossimi giorni saranno restituiti al legittimo proprietario che è la Diocesi di Senigallia, così come disposto dall'Autorità Giudiziaria. I due dipinti torneranno a Senigallia, ma non nella chiesa della Madonna del Soccorso, ora chiusa perché inagibile.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza