/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rifiuti: telecamera mobile e alert anti-smaltimento selvaggio

Rifiuti: telecamera mobile e alert anti-smaltimento selvaggio

Falconara (Ancona), segnala movimenti sospetti vicino cassonetti

FALCONARA MARITTIMA, 08 febbraio 2023, 17:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

   Una nuova "telecamera mobile" per smascherare l'abbandono selvaggio di rifiuti, specie nelle zone più isolate e periferiche. L'iniziativa è stata adottata dal Comune a Falconara Marittima (Ancona) e i risultati non sono mancati.
    Durante lo scorso mese, il nucleo di polizia locale per i rifiuti ha sorpreso due aziende che smaltivano scarti dell'edilizia nei cassonetti e un privato che gettava in un fosso 20 kg di resti da macellazione suina (ossa e grasso). Per le due imprese è scattata la sanzione di 450 euro ciascuna. Per il privato, dopo che gli agenti hanno recuperato gli scarti per garantire lo smaltimento regolare, contestate violazioni che potrebbero comportare sanzioni fino a 6.600 euro.
    Il nuovo impianto di videosorveglianza permette al personale di monitorare a distanza, giorno e notte, le aree a rischio dove si sono verificati abbandoni o reati, e di essere avvisato da alert specifici in caso di movimenti sospetti in zone ben individuate. In questo modo la polizia locale si inserisce, per quanto di competenza, tra gli organi predisposti al controllo ed alla tutela dell'ambiente, per contrastare sempre più efficacemente l'abbandono e lo smaltimento illecito dei rifiuti, a partire dal controllo dei veicoli che li trasportano dai luoghi di produzione. Insieme all'attivazione della telecamera sono stati intensificati i servizi di controllo ambientale da parte di un apposito nucleo di polizia locale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza