Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'In vendita il Pac di Milano', ma è una installazione di Erlich

'In vendita il Pac di Milano', ma è una installazione di Erlich

Mostra 'Argentina. Quello che la notte racconta al giorno'

MILANO, 20 novembre 2023, 19:03

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Pac in vendita, il Padiglione di Arte Moderna di Milano cerca acquirenti: il cartello di vendita è apparso sulla facciata dell'edificio accanto alla Villa reale che ospita la Galleria di Arte Moderna con tanto di agenzia immobiliare e numero di telefono da contattare. Non è però il Comune che ha deciso di alienare il suo spazio espositivo ma piuttosto uno scherzo, o meglio una installazione dell'artista argentino Leandro Erlich, appositamente realizzata per la mostra 'Argentina. Quel che la notte racconta del giorno' in programma fino all'11 febbraio.
    Sono 22 gli artisti di cui sono esposti i lavori, realizzati negli ultimi 50 anni. Lavori che seguono tre direttive: ironia, letteralità e citazione, con, come filo conduttore, l'idea di volenza e delle sue molteplici declinazioni.
    Si va dai blocchi disegno che Lucio Fontana portò con sé dall'Argentina quando arrivò in Italia, che mostrano la sua riflessione per trovare il proprio linguaggio esplicitato poi in lavori come Attese, del 1959, dove sei squarci nella tela rappresentano la forza per distruggere lo status quo, a "La civilización occidental y cristiana ", ricostruzione di un aereo militare usa con sopra un crocifisso realizzata nel 1965 da Léon Ferrari, considerato uno dei maestri dell'arte contemporanea argentina che ha dedicato tutta la sua vita, segnata anche dall'esilio durante la dittatura militare, alla difesa dei diritti umani. Ci sono videoinstallazioni come la Ceremonia Nacional del 2016 di Adriana Bustos. La balconata dell'edificio ospita "Bocanada" opera di Graciela Sacco con 30 metri di bocche aperte urlanti, arrabbiate e affamate che compongono una serie di manifesti pensati come interferenze nello spazio pubblico e il cortile si anima con una nuova versione dell'installazione "Precipitar una especie" realizzata appositamente da Matias Duville.
    L'esposizione è curata da Andrés Duprat e Diego Silva prodotta dal Pac, promossa dal Comune Milano Cultura con il patrocinio dell'Ambasciata di Argentina e il sostegno di Tod's che è sponsor dell'attività annuale del Padiglione, e di Tenaris sponsor della mostra in partnership con Proa
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza