Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Italian Oyster Fest, in tre giorni consumate 10 mila ostriche

Italian Oyster Fest, in tre giorni consumate 10 mila ostriche

Agata (CamCom), Spezia capitale italiana ostricoltura

GENOVA, 09 ottobre 2023, 11:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Grande successo per la prima edizione di Italian Oyster Fest. Si è conclusa la tre giorni che attesta La Spezia come capitale italiana dell'ostricoltura, grazie alla consolidata storia e capacità produttiva della Cooperativa dei Mitilicoltori Spezzini e alla rete di collaborazione e amicizia con gli altri produttori italiani di ostriche da seme, presenti al festival e provenienti da Sardegna, Puglia, Veneto ed Emilia-Romagna. Oltre 10mila le ostriche consumate dai partecipanti all'evento.
    "L'evento ha superato le 10mila ostriche assaggiate dai visitatori del Festival - dichiara il direttore dell'azienda speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria Ilario Agata -. Raggiungendo una tonnellata di prodotto consumato a cui si aggiungono 3mila ticket di vino. Sono numeri straordinari per questa edizione, unica nel suo genere nel panorama nazionale.
    L'entusiasmo trasmesso dagli ostricoltori nel far conoscere le proprie tecniche e produzioni ai visitatori e nel creare rete e dialogo fra loro e fra diverse regioni, consolida l'obiettivo di realizzare in primavera, tra fine aprile e inizio maggio, una nuova edizione dell'evento. Altro importante obiettivo raggiunto è stato quello di riuscire a far capire come le ostriche siano un prodotto di lusso accessibile per tutti. Senza dimenticare un altro aspetto altrettanto fondamentale legato a questa produzione: abbiamo degustato una tonnellata di ostriche e 'catturato' 5 quintali di CO2".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza