Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Muore sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging vicino Roma

Muore sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging vicino Roma

Nei pressi di un bosco a Manziana. Catturati i cani, scappati da una casa

ROMA, 12 febbraio 2024, 19:43

Redazione ANSA

ANSACheck

Muore sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging - RIPRODUZIONE RISERVATA

Muore sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Muore sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging - RIPRODUZIONE RISERVATA

Sbranato da tre rottweiler inferociti mentre fa jogging.

Orrore stamattina a Manziana, alle porte di Roma, dove il 39enne Paolo Pasqualini è stato trovato senza vita nel bosco cittadino. L'allarme è scattato intorno alle 8.30. All'arrivo dei soccorsi per il runner non c'era più nulla da fare. L'uomo, vestito con abbigliamento da corsa, era riverso a terra. Sul corpo e sul volto profonde lesioni provocate dai morsi dei cani. Il 39enne avrebbe provato inutilmente a difendersi come dimostrerebbero le numerose ferite alle braccia. Appena si è intuito l'accaduto è scattata la caccia ai rottweiler che, dopo aver ucciso l'uomo, erano liberi nell'area verde abitualmente frequentata sia da sportivi che da famiglie con bambini, in particolare nelle giornate di festa. Impegnati nelle ricerche i carabinieri di Manziana e i forestali, guardiaparco e veterinari. Sono stati immediatamente chiusi tutti i varchi d'accesso e il bosco è stata passato al setaccio.

Dopo un paio di ore i tre rottweiler sono stati catturati e sedati. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che indagano sull'accaduto, sono scappati da una casa che si trova non lontano dal punto in cui il 39enne è stato aggredito a morte. Rintracciati anche i proprietari, sconvolti per l'accaduto. Da chiarire come siano riusciti a uscire dall'abitazione dove, stamattina, pare ci fosse solo la moglie che non si sarebbe accorta della fuga dei cani. Da stabilire la dinamica esatta ed eventuali responsabilità, la coppia potrebbe rischiare una accusa di omessa custodia o di omicidio colposo. Nel prossimi giorni verrà inviata una prima informativa alla Procura.

Gli investigatori stanno ascoltando in queste ore anche alcuni testimoni che in quegli istanti erano presenti nel parco. In particolare un allevatore, che era in zona col bestiame, avrebbe sentito gridare aiuto ed è intervenuto. Ha cercato di allontanare quei rottweiler prima urlando e poi con un bastone, rischiando a sua volta di essere aggredito. E' riuscito fortunatamente a rifugiarsi a bordo di un veicolo da dove ha chiamato i soccorsi. Nel bosco c'era anche una donna che da lontano avrebbe assistito alla scena e un uomo a spasso con il suo cane. "Abbiamo sentito urlare e chiedere aiuto" avrebbero raccontato ai soccorritori. Tra i primi ad arrivare sul luogo della tragedia il sindaco di Manziana Alessio Telloni. "Una profonda tragedia colpisce la nostra cittadina - ha scritto il Comune sul suo profilo Facebook - L'Amministrazione si unisce alla costernazione per l'accaduto, insieme alla cittadinanza tutta". Shock nella cittadina alle porte della capitale dove in tanti conoscevano il 39enne, dipendente di un'attività commerciale della zona, che abitualmente andava a fare jogging in quel bosco a poche centinaia di metri da casa. "Siamo senza parole, è una tragedia enorme" si legge in uno dei tanti post sui social di abitanti di Manziana. E qualcuno sottolinea: "Ci vuole un patentino per i cani".
   Sono in corso accertamenti per poter ricostruire come i tre rottweiler che ieri mattina hanno sbranato Paolo Pasqualini siano usciti dall'abitazione poco distante dal luogo dell'aggressione e stabilire eventuali responsabilità penali dei proprietari. Sulla vicenda indagano i carabinieri che hanno ascoltato alcuni testimoni.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza