Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Polesini e la sua dinastia ai Colloqui dell' Abbazia

Polesini e la sua dinastia ai Colloqui dell' Abbazia

Ultimo appuntamento della rassegna curata da Felluga e Reguitti

TRIESTE, 01 dicembre 2023, 10:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ultimo appuntamento dell'anno della rassegna "I Colloqui dell'Abbazia. Il viaggio della carta geografica di Livio Felluga" curata e condotta da Elda Felluga e Margherita Reguitti, è fissato per questo pomeriggio nella millenaria Abbazia di Rosazzo, quando sarà protagonista lo scrittore, giornalista e critico cinematografico, Gian Paolo Polesini con il suo ultimo libro "Polle. Il figlio unico" (L'orto della cultura).
    Il volume è Una simpatica autobiografia che ripercorre la storia di una dinastia ormai perduta, il marchese Polesini racconta la nobiltà di un casato azzerato dalla Storia. Gian Paolo Polesini è ultimo discendente di questa famiglia che, dalla metà del Quattrocento al 4 agosto del 1944 - tredici anni prima della sua nascita - ha vissuto nella ricchezza, soprattutto nel Settecento, età favorevole all'ascesa sociale dei cinque fratelli Polesini che furono nominati Marchesi dal Doge Paolo Ranieri. Il racconto ne risulta divertente, mai retorico e rispettoso della gloria accumulata dalla stirpe di sette secoli, compresa la drammatica parentesi degli istriani esodati. Negli anni '40 quando il padre dello scrittore, Benedetto, si ritrovò in Russia, tenente interprete fra gli ufficiali italiani e quelli tedeschi; poi il un finale aperto guarda caso nuovamente "istriano".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza