Modena celebra 500 anni dalla morte di Lucrezia Borgia

Riprendono il 26 settembre all'Archivio di Stato

Riprenderanno il 26 settembre all'Archivio di Stato di Modena le celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Lucrezia Borgia d'Este (1519-2019), interrotte a causa della pandemia. Primo appuntamento, nella data fissata per le Giornate europee del patrimonio, con la presentazione del volume 'Lettere di Lucrezia Borgia', edizione critica di ben 727 lettere curata da Diane Ghirardo: viene illuminata "una figura femminile tra le più affascinanti e controverse del nostro Rinascimento, restituendole la dignità e il posto che le appartengono, nel contesto di una società in cui il potere patriarcale induceva a evidenziare gli aspetti negativi delle donne che a esso si sottraevano".
    Sabato 3 ottobre si terrà l'inaugurazione della mostra documentaria 'Lucretia Estensis de Borgia. Tra biografia e narrazione nelle carte dell'Archivio di Stato di Modena', che conserva numerosi preziosi pezzi relativi a Lucrezia Borgia, sposa dal 1501 di Alfonso I d'Este e Duchessa di Ferrara dal 1505 al 1519. I due appuntamenti - a ingresso libero con prenotazione obbligatoria - saranno inoltre l'occasione per scoprire il giardino interno dell'Archivio di Stato, finora mai aperto al pubblico, risalente ai primi del XIX secolo, quando il palazzo dell'Archivio era sede della prefettura napoleonica.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie