Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Presepi da Italia e dal mondo in mostra a Città di Castello

Presepi da Italia e dal mondo in mostra a Città di Castello

Circa 200 opere esposte fino al 7 gennaio

CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA), 03 dicembre 2023, 19:07

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 È un giro d'Italia e non solo, con i presepi e le opere d'autore realizzate dai maestri-artigiani eredi delle migliori scuole nazionali, quello che Città di Castello propone nella cripta della basilica della cattedrale dove fino al 7 gennaio si svolge la 22/a edizione della mostra internazionale di arte presepiale. Sono circa 200 le opere in vetrina. Una collocata alla sommità del campanile.
    La mostra, ideata ed organizzata dall'associazione Amici del Presepio 'Gualtiero Angelini', di Città di Castello, con il sostegno del Comune, della Regione Umbria, dell'Assemblea legislativa e di altri enti, si distingue anche per la sua fruibilità, un percorso senza barriere a portata di tutti con particolare riguardo ai non vedenti. All'ingresso, infatti, è collocata un'opera realizzata da Fabio Coletta (presidente della cooperativa sociale 'Handy Sistems') con accanto un pannello tattile dove in linguaggio braille viene descritta in sintesi l'esposizione.
    In mostra - è detto in una nota del Comune tifernate - opere provenienti da scuole rinomate Napoli, Bergamo, Palermo, Avellino oltre che dalla Sicilia, Marche, Toscana, Lazio ed ovviamente Umbria. Di rara bellezza viene definito poi un presepe 'Palestinese' di collezione privata. Ci sono poi presepi provenienti da San Marino, Argentina, Croazia, Svezia, Usa, Colombia, Slovacchia, Nepal, Portorico e uno polacco della collezione Gualtiero Angelini.
    Novità assoluta la presenza di un presepe dedicato alla "cerca e cavatura" del tartufo (dal 2021 patrimonio Unesco), realizzato dagli artisti Vincenzo Saccardo e Salvatore Fiore di Avellino.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza