Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Domus de Janas e menhir, l'Isola al TourismA di Firenze

Domus de Janas e menhir, l'Isola al TourismA di Firenze

Sardegna protagonista con un suggestivo allestimento

CAGLIARI, 23 febbraio 2024, 12:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un allestimento di grande impatto visivo per creare meraviglia e mettere in luce le bellezze archeologiche della Sardegna. L'Isola è protagonista con un ampio spazio centrale, al decimo Salone dell'Archeologia e del Turismo Culturale, TourismA, in programma a Firenze, al Palazzo dei Congressi fino al 25 febbraio.
    Un ledwall di grandi dimensioni, pannelli, esposizioni fotografiche, brochure, raccontano i tesori del patrimonio archeologico della Sardegna, attrattori culturali e turistici di grande pregio. A partire dalle domus de Janas, cui Carlo Delfino Editore, curatore dell'allestimento, dedica il suo millesimo titolo. Sono le "Case delle fate", espressione funeraria e artistica della preistoria, di cui l'Isola è costellata, in contesti paesaggistici di grande bellezza e entrate nella lista delle candidate al riconoscimento Unesco.
    Il percorso conduce poi ai celebri Giganti di Mont'e Prama, sculture di epoca nuragica, ritrovate nel 1974 nelle campagne di Cabras con tutto il mistero che ancora le avvolge. La Sardegna megalitica è rappresentata, in una mostra fotografica, dalle statue stele Menhir. Poi la Trexenta con la sua storia plurimillenaria e le testimonianze tra pozzi sacri, tombe dei giganti, nuraghi, borghi e chiese campestri.
    Guida la delegazione sarda l'assessorato regionale al turismo, Fondazione Mont'e Prama con le meraviglie del Sinis, l'Unione dei Comuni della Trexenta con il suo apprezzato progetto pluriennale Experience Tour, la rete dei 20 musei da nord a sud della Sardegna che hanno aderito al circuito Smart, siti e musei archeologici in rete col territorio, l'associazione culturale Archeofoto Sardegna, la cui opera di divulgazione da anni conquista sempre più appassionati e la casa editrice Carlo Delfino, organizzatrice e curatrice degli allestimenti per il decimo anno consecutivo e promotrice dal 1981 di collane tematiche di successo incentrate sull'archeologia e la storia dell'Isola.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza