Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Museo Fico di Torino 'Tre donne e tre Secoli'

Al Museo Fico di Torino 'Tre donne e tre Secoli'

La Contessa di Castiglione, Maggi Hambling, Maimouna Guerresi

TORINO, 10 luglio 2023, 16:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' tutto al femminile il programma espositivo 'Tre Donne Tre Secoli' del Museo Ettore Fico del periodo compreso tra settembre e dicembre 2023, con tre mostre antologiche su altrettante protagoniste dell'arte internazionale che si sviluppano su tre secoli dall'Ottocento a oggi. Figure scelte come esempi di femminismo e emancipazione della donna in momenti e situazioni storiche molto differenti e politicamente esemplificative. Tre mostre pensate non per essere contigue, ma come momenti espositivi autonomi.
    La prima mostra è nel nome della Contessa di Castiglione (1837-1899), nobildonna e agente segreta italiana, cugina di Cavour, figura emblematica del Risorgimento italiano e della presa di coscienza del proprio ruolo sociale e politico in una società in cui la donna era considerata solo come moglie e madre. E' composta di 50 ritratti da lei stessa commissionati e 'diretti'.
    La seconda mostra è dedicata a Maggi Hambling (1945), protagonista della Swinging London, attrice e presentatrice televisiva, femminista, artista amica di Francis Bacon, di Lucien Freud e di tutti gli artisti gravitanti a Londra in quegli anni, figura fondamentale per capire l'evoluzione del ruolo femminile dal secondo dopoguerra in poi. Tra le sue tante opere, molti dei quali ritratti, anche il memoriale ad Oscar Wilde che si trova a Trafalgar Square.
    L'ultima mostra è dedicata a Maïmouna Guerresi (1951), italo-senegalese. La sua vita e la sua opera rappresentano trait-d'union fra la cultura europea e quella africana. Le sue opere, soprattutto fotografie e sculture, ben raccontano il suo essere "in between" nonché la sua visione filosofica centrata sulla possibile convivenza pacifica tra culture diverse e religioni diverse.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza