Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

The Balloons World, l'impronta gonfiabile di Jeff Koons

The Balloons World, l'impronta gonfiabile di Jeff Koons

A Roma le sculture dell'artista alla Galleria Deodato Arte

ROMA, 02 febbraio 2024, 18:54

di Luciano Fioramonti

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Le sculture che evocano le forme animali gonfiabili regalate dai clown alle feste per i bimbi, certo, ma anche la serie dedicata ai diamanti e la ballerina seduta. Le sculture divenute marchio di fabbrica inconfondibile di Jeff Koons e altri lavori esposti raramente al pubblico sono riuniti nella mostra The Balloons World che la Galleria Deodato Arte dedica fino al 24 febbraio all'artista americano, celebre per la sua ricerca giocata sulle immaginario pop, la manipolazione di prodotti di uso - e consumo - comune e le contaminazioni della tradizione classica.
    Ecco, allora, Balloon Animals e Balloon Dog, che da pezzi kitsch diventano opere con prezzi da capogiro, ricercate dagli spazi espositivi internazionali e dai grandi collezionisti. Al centro dell'esposizione spicca appunto la serie Celebration, cominciata negli anni '90, ispirata alle decorazioni gonfiabili esposte nei cortili delle case della Pennsylvania centro-meridionale dove Koons è cresciuto. L'artista ha saputo trasformare gli oggetti quotidiani in sculture ricoperte da un rivestimento cromatico metallizzato e riflettente che conferisce un aspetto fragile e leggero. Il gioioso Balloon Dog Blue, in porcellana di Limoges cromata, ricorda appunto gli animali-palloncino, "ma - osservano i curatori - si fa gioco anche delle retorica delle statue equestri presenti in molte città del mondo e potrebbe rappresentare un moderno cavallo di Troia".
    La serie i Diamanti, del 2020 e 2023, è ispirata alle sculture monumentali del 1994. "Non si tratta di sfarzo, ma del momento della creazione - spiega Koons -. Gli agganci ai lati del diamante rappresentano l'energia maschile, mentre il diamante è un uovo". Seated Ballerina è una scultura in legno dipinto che rappresenta una danzatrice mentre calza le scarpette. "È come una Venere - fa notare -. Potresti vederci la Venere di Willendorf o una delle tante veneri antiche. È proprio un lavoro sulla bellezza e sul senso della contemplazione, della quiete". Nel 2017 la versione colossale gonfiabile - 13 metri di altezza - venne esposta davanti al Rockfeller Center di New York per sostenere il Centro Internazionale per i Bambini Scomparsi e Maltrattati. Infine, Carracci Flower, ispirata alle acqueforti erotiche del disegnatore cinquecentesco Agostino Carracci, rappresenta una figura femminile nuda e il suo compagno.
    Jeff Koons, nato a York, Pennsylvania, nel 1955, è diventato famoso a metà degli anni '80, come esponente di una generazione di artisti che hanno esplorato il significato dell'arte nell'era dei media. Sin dalla prima mostra personale nel 1980, il suo lavoro è stato esposto nelle principali gallerie e istituzioni di tutto il mondo ed è stato oggetto di un'importante retrospettiva organizzata dal Whitney Museum of American Art e ospitata dal Centre Pompidou di Parigi e dal Guggenheim di Bilbao. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza