Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tim chiude la partita, la rete va a KKr 

Tim chiude la partita, la rete va a KKr 

Vivendi: 'decisione illegittima'. Su Sparkle si cerca rilancio 

07 novembre 2023, 08:56

di Sara Bonifazio

ANSACheck

Tim scivola in Borsa dopo via libera Kkr, pesa incertezza - RIPRODUZIONE RISERVATA

Tim scivola in Borsa dopo via libera Kkr, pesa incertezza - RIPRODUZIONE RISERVATA
Tim scivola in Borsa dopo via libera Kkr, pesa incertezza - RIPRODUZIONE RISERVATA

La trasformazione di Tim, disegnata oltre un anno fa, nel luglio 2022 con il piano Transforming Tim, prende forma ed entro la prossima estate nascerà la nuova Tim. Dopo tre giorni di riunioni i consiglieri hanno approvato, a maggioranza con 11 a favore e tre contrari, la vendita della rete accettando l'offerta di Kkr per la rete: sul piatto 18,8 miliardi subito che possono diventare 22 se ci sarà la fusione di Netco con Open Fiber e se il governo approverà gli incentivi, in particolare quello sugli energivori, che ha in cantiere per le tlc. "Non è la conclusione del nostro percorso ma un nuovo inizio. Con questa operazione, infatti, diamo linfa all'infrastruttura di rete e allo stesso tempo consentiamo alla nuova Tim di focalizzarsi sull'innovazione tecnologica che serve per governare il complesso mercato dei servizi digitali e giocare un ruolo da leader" commenta l'ad di Tim Pietro Labriola che vede "due anni di lavoro a testa china che si chiudono con una decisione storica".

Porte chiuse invece a Merlyn Partners e RN Capital Partners. Il piano alternativo e la richiesta di un cambio di governance con la sostituzione dell'ad Pietro Labriola, sono definite con un eufemismo "non in linea con il piano di delayering della società". Ora i promotori di TimValue ribadiscono che raccoglieranno il 5% del capitale per poter chiedere loro stessi un'assemblea. Bocciata, sempre a maggioranza, l'ipotesi di lasciare la decisione al voto di un'assemblea, una decisione che ha scatenato le ire di Vivendi. "I diritti degli azionisti di Tim sono stati violati" e "la decisione del cda è illegittima" commenta il principale azionista del gruppo che ora impugnerà la decisione anche se l'ad Pietro Labriola non smette di credere che sia possibile un dialogo. Per il presidente Salvatore Rossi invece il cda ha dimostrato "grande responsabilità e coraggio" prendendo "una scelta chiara su un tema di cui si discuteva da molti anni". La cessione della rete a Kkr, ricorda Rossi, "ha trovato anche l'apprezzamento del Governo, che sosterrà questa operazione con ingenti risorse (il Mef ha stanziato 2,5 miliardi, ndr) e ridà una prospettiva di crescita al gruppo". La nuova Tim dei servizi sarà "più libera da pesi finanziari e più forte sul mercato". "Stiamo restituendo a Tim la possibilità di guardare ad un futuro sostenibile e di essere pronta a cogliere le opportunità che avrà davanti - aggiunge Labriola rivolgendosi ai soci -. Il nostro obiettivo è proseguire su questa strada tracciata dal piano approvato con l'appoggio dei nostri principali azionisti, restando sempre aperti al dialogo e alle proposte che ci vengono sottoposte, in particolare, dai soci più importanti".

Tra i tanti temi sul tavolo c'era anche l'offerta non vincolante fatta per Sparkle da Kkr: è troppo bassa e ora l'ad Pietro Labriola tratterà, fino al 5 dicembre, per un rilancio. Intanto, con la vendita di Netco però Tim può già considerare un taglio al suo debito di circa 14 miliardi che porta il rapporto fra debito netto ed Ebitda inferiore a 2 volte (after lease) con un risultato migliore dei target del piano presentato al Capital Market Day il 7 luglio 2022. Il prossimo passo sarà il 'transaction agreement': l'accordo prevede che Tim conferisca a Fibercop il ramo d'azienda costituito da attività relative alla rete primaria, all'attività wholesale e dall'intera partecipazione nella controllata Telenergia; contestualmente Kkr attraverso un veicolo battezzato Optics Bidco acquisterà l'intera partecipazione detenuta da Tim in FiberCop (il 58%). Questo significa che per ora Fastweb che detiene il 4,5% di Fibercop resta azionista della rete. Inoltre uno speciale accordo, un master services agreement, regolerà i termini e le condizioni dei servizi che saranno resi da NetCo a Tim e viceversa.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza