Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Schillaci: "asintomatici in classe? La priorità è difendere i fragili"

Schillaci: "asintomatici in classe? La priorità è difendere i fragili"

Il ministro: "i contagi di Covid crescono, ma è tutto sotto controllo"

22 settembre 2023, 11:00

Redazione ANSA

ANSACheck

Schillaci, asintomatici in classe? Priorità difendere fragili - RIPRODUZIONE RISERVATA

Schillaci, asintomatici in classe? Priorità difendere fragili - RIPRODUZIONE RISERVATA
Schillaci, asintomatici in classe? Priorità difendere fragili - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Gestire i casi di bambini e ragazzi positivi al Covid, ma asintomatici, sulla base del contesto scolastico e quindi della presenza di altri bambini o insegnanti fragili". E' l'indicazione fornita, in un'intervista al Corriere della Sera, dal ministro della Salute Orazio Schillaci, parlando delle valutazioni in corso sul Covid.
"Bisogna avere un atteggiamento di tranquillità - dice ancora - perché i numeri del contagio sono aumentati, in numero assoluto", ma rispetto ai ricoveri e alle terapie intensive "questo, oggi, è assolutamente sotto controllo".

"La nostra attenzione, sia in questa fase che in quella successiva che inizierà a partire dalla prossima settimana con la vaccinazione - spiega - è diretta alle persone più anziane e fragili. E quindi anche per la scuola ci guideranno questi principi. Però senza imposizioni di misure che ci sembrano assolutamente da non prendere in considerazione. Stiamo studiando delle raccomandazioni che permettano di andare a scuola tranquillamente, senza ritornare alle misure restrittive di una volta, non più necessarie. Stiamo lavorando per arrivare a un documento congiunto che contenga queste raccomandazioni".

In ogni caso "i pazienti e bambini sintomatici devono stare a casa, come per qualsiasi malattia respiratoria contagiosa, il tempo necessario perché la positività venga meno; sono contagiosi soprattutto nei primi cinque giorni. Quello che stiamo ancora valutando è il comportamento di fronte a positivi asintomatici. Stiamo valutando se adottare raccomandazioni in base al contesto, cioè in base alla presenza di soggetti fragili o in assoluto". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza