VW Polo, nuovo look per 2021: ancora più hi-tech

Design esterno richiama nuova Golf e modelli ID., Adas al top

Redazione ANSA ROMA

Oltre 18 milioni di unità costruite dal 1975 ad oggi, una storia di successo che in quasi mezzo secolo ha visto l'evoluzione di uno dei modelli più rappresentativi della casa di Wolfsburg. La compatta Polo arriva nella sua versione 2021, sfoggiando un nuovo look ma soprattutto equipaggiandosi con una ricca dotazione tecnologica di bordo.

Sempre più vicina alla 'sorella' maggiore, la VW Golf, nome che non rappresenta solo un modello ma una vera e propria icona della casa di Wolfsburg, la Polo 2021 diventa più 'matura' da un punto di vista estetico, sfoggiando nuovi elementi distintivi per il paraurti, il portellone e i fari nonché i gruppi ottici posteriori, che sono forniti adesso di serie con tecnologia a Led, i fari e i gruppi ottici posteriori. Grazie al nuovo design delle luci, è stata realizzata una firma luminosa diurna e notturna particolarmente carismatica. Per la prima volta, in abbinamento ai fari a Led Matrix IQ.Light (novità assoluta per Polo, disponibili a richiesta o in funzione dell'allestimento) entra a far parte della firma luminosa anche l'elemento trasversale nella calandra, realizzato come fascia luminosa a Led. In questo senso, la nuova Polo si ricollega dal punto di vista stilistico ai modelli ID. e alle nuove Golf e Arteon, le prime Volkswagen a esibire un elemento trasversale a Led sul frontale.

Negli interni, l'elevato livello tecnologico si percepisce immediatamente: la Polo si lascia apprezzare per il Digital Cockpit (con display da 8 pollici), sempre di serie, un volante ridisegnato multifunzione anch'esso di serie, sistemi di infotainment di ultima generazione comprensivi di Online Connectivity Unit (OCU con eSim) e App-Connect Wireless (in entrambi i casi a seconda dell'equipaggiamento). Se la vettura dispone di Climatronic, disponibile a richiesta, la Polo viene dotata per la prima volta di un'unità di comando del climatizzatore automatico con superfici touch, già offerta in forma analoga sui modelli più grandi Tiguan, Passat e Arteon.

La tecnologia di bordo si traduce anche in un sofisticato sistema di assistenza alla guida che permette, a richiesta, di avere in dotazione il IQ.Drive Travel Assist. In tal caso, sistemi quali, tra gli altri, l'ACC predittivo (cruise control con regolazione automatica della distanza) e l'assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist si fondono in un nuovo sistema di ausilio, consentendo così la guida parzialmente automatizzata fino a 210 km/h.

Ridefinite e riconfigurate anche le linee di allestimento: disponibile adesso nelle configurazioni Polo, Life, Style e R-Line. Per quanto riguarda l'alimentazione, invece, la Polo di ultima generazione (costruita in Spagna e in Sud Africa) verrà lanciata sul mercato con una gamma di motori che include quattro motorizzazioni. I motori benzina disponibili per il lancio sul mercato sviluppano 80, 95 e 110 CV. Il motore 95 CV viene offerto a richiesta con un cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti, abbinamento di serie nel caso del 110 CV. Inoltre, la Polo sarà di nuovo disponibile come 1.0 TGI con un sistema di trazione monovalente metano/benzina. L'1.0 TGI eroga 90 CV. Tutti i motori in per il lancio sul mercato sono tre cilindri high-tech con cilindrata di 999 cm3; a partire dalla potenza 95 CV sono dotati di turbocompressore.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie