Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La corsa del mercato Auto, a marzo +26% in Europa

La corsa del mercato Auto, a marzo +26% in Europa

Stellantis +23,3%. La ripresa è sempre più verde, meno in Italia

TORINO, 19 aprile 2023, 20:04

di Amalia Angotti

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La ripresa del mercato dell'Auto si rafforza in Europa, con una crescita a doppia cifra a marzo. E' l'ottava consecutiva, dovuta anche al miglioramento della fornitura di materie prime e componenti. Incide anche il confronto con la pesante flessione di marzo 2022 (-18,8%) e rispetto al 2019, cioè al periodo precedente al Covid, le immatricolazioni sono il 19,7% in meno. E' una ripresa verde, con un forte balzo delle vendite di auto elettriche nei principali mercati, escluso quello italiano. A marzo nell'Unione Europea, nei Paesi Efta e nel Regno Unito le immatricolazioni - secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei - sono state 1.422.147, il 26,1% in più dello stesso mese del 2022. Nel primo trimestre dell'anno sono state vendute in tutto 3.235.951, con un incremento del 17,5% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso. La quota di mercato dei modelli full electric è superiore al 13 per cento. In questo quadro l'Italia, che passa dal 3,3% al 3,8 per cento, resta ben sotto la media, sottolinea il Centro Studi Promotor, ben sotto i livelli di Francia, Germania e Regno Unito. Secondo il presidente Gian Primo Quagliano "i ritardi nello sviluppo della quota dell'auto elettrica nel nostro Paese sono dovuti anche a un sistema di incentivi che, come negli anni passati, rischia di vedere utilizzati solo parzialmente gli stanziamenti, peraltro non particolarmente generosi". "Il Governo - sottolinea Quagliano - ha dichiarato la propria disponibilità ad intervenire anche con nuovi stanziamenti con l'obiettivo di ringiovanire il nostro parco circolante che è tra i più vecchi d'Europa. E' certamente un orientamento opportuno, ma va declinato con la necessità di superare rapidamente il divario rispetto ai partner europei". Anche per l'Unrae, l'associazione delle case estere in Italia, "Il forte divario che ci separa dagli altri maggiori mercati per diffusione di auto 'con la spina' va colmato velocemente". Il gruppo Stellantis - che ha annunciato la nomina di Natalie Night come nuovo cfo al posto di Richard Palmer - ha immatricolato a marzo 251.122 auto, il 23,3% in più dello stesso mese del 2022. La quota è pari al 17,7% a fronte del 18,1% di marzo dell'anno scorso. Nel trimestre il gruppo ha venduto 574.879 auto, con una crescita del 9,7%, mentre la quota è in calo dal 19 al 17,8%. Oltre a Stellantisi crescono anche Volkswagen e Renault.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza