Nio apre all'Ikea Hangzhou 800ma stazione scambio batteria

Risolve problema ricarica in un minuto, con il massimo confort

Redazione ANSA ROMA

  In Cina il vasto settore delle auto elettriche vede un progressivo aumento degli impianti di scambio batterie, dove il problema della ricarica viene risolto in pochi minuti - a patto di essere al volante di un modello predisposto - sostituendo il pacco senza più autonomia con un identico ma carico al 100%.
    Pochi giorni fa, nell'ambito del centro commerciale Ikea di Hangzhou (capoluogo della provincia di Zhejiang) il costruttore Nio - presente anche in Europa con la sua gamma di moderni modelli elettrici - ha inaugurato il centro scambio batterie numero 800.
    Un vero avvenimento quello di Hangzhou, non solo perché porta a questa rilevante quota il network di impianti rapidi per la sostituzione delle batterie, ma perché segna l'avvio di una collaborazione tra Nio e Ikea, dopo che la Casa cinese fondata ne 2014 da William Li ha già cooperato con altri conglomerati della grande distribuzione come Red Star Macalline, Metro AG, Aeon e Yintai Group.
    I clienti Nio possono ora contare in Cina, oltre che sugli 800 centri di scambio, su 637 stazioni di carica ultrafast e su 645 stazioni di ricarica normali, a cui si aggiungono oltre 460.000 colonnine di terze parti che hanno un accordo commerciale.
    La soluzione proposta nel centro Ikea come in molte altre città della Cina rappresenta - secondo Nio - la migliore soluzione ai problemi di ricarica. Il modulo per la sostituzione rapida della batteria ha un ingombro ridotto - copre lo spazio di tre posti auto - permette una rapida circolazione dei veicoli (serve un minuto circa grazie all'impianto automatizzato) con un'elevata risposta alle necessità degli utenti e un servizio confortevole in qualsiasi condizione atmosferica.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie