Moda

Italiani pazzi per il merch: quando l’hip-hop plasma lo stile

Le collezioni ideate dagli artisti, come Travis Scott, sono diventate chiave per la promozione musicale

Travis Scott Cactus Jack @StockX © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 06 agosto 2021
  • 13:26

Le capsule collection esclusive ideate dagli artisti diventano sempre più linee di abbigliamento che vanno a ruba tra i fan di tutto in tutto il mondo e l'Italia è al secondo posto dopo gli Stati Uniti. La domanda per il merchandising degli artisti musicali è in aumento in molti mercati globali, ma è particolarmente forte in Italia. A evidenziare questo peculiare fenomeno è StockX, la piattaforma di e-commerce  per la rivendita di prodotti al passo con la cultura attuale, che ha visto aumentare gli scambi del 240% nell'ultimo anno.  Nel suo ultimo report Trade is a Global Game rivela le tendenze e i brand che stanno alimentando la crescita del mercato del reselling a livello globale. L’Italia è oggi il principale mercato all’infuori dagli Stati Uniti per il merchandising degli artisti hip-hop. Artisti come Travis Scott, Beyonce, Cardi B, Billie Eilish, Frank Ocean, Justin Bieber, Kanye West, The Weeknd sono tra i principali protagonisti del settore 'Artist Merch'.
Che cosa si intende per merch

Con il temine merch si indicano tutti i prodotti ufficiali creati per un artista che solitamente vengono venduti alla fine dei concerti o sul suo sito ufficiale. Tuttavia, nel corso del tempo il concetto di merch si è evoluto in maniera esponenziale, passando da semplice contorno per la release di un progetto musicale a componente chiave per la promozione e il posizionamento degli artisti ben oltre la loro musica.
Un fenomeno che unisce musica e stile
Dagli anni ‘70 a oggi, l’hip-hop si è sempre caratterizzato per essere molto di più di un semplice genere musicale, consolidandosi come movimento culturale più ampio capace di sconfinare in diverse forme artistiche, dal rap alla breakdance e poi ancora dai graffiti fino allo streetwear. Per questa ultima categoria in particolare, il merch ha fin da subito giocato un ruolo importante - se non fondamentale - sia a livello di marketing che a livello di immagine per ogni artista. Travis Scott, il re del merch e delle collabo che hanno fatto storia Molto probabilmente l’aumento di domanda per il merch degli artisti si deve quasi del tutto al fenomeno Travis Scott. Il re indiscusso del merch ha consolidato il suo regno di collaborazioni grazie a partnership di successo con Nike e Jordan Brand, ma a far impazzire i fan italiani è stata soprattutto la capsule di abbigliamento, accessori e oggetti da collezione con McDonald's. La sua maglietta McDonald's Crew è diventata l’articolo nella categoria Artist Merch venduto più velocemente nella storia di StockX e nel primo trimestre del 2021 è ancora il secondo prodotto di merchandising più venduto in Italia.

Il ricordo che vive, il caso di Pop Smoke e Juice WRLD
La piattaforma ha visto poi una forte domanda di merchandising per due talenti andati via troppo presto: Juice WRLD e Pop Smoke, i cui prodotti merch, insieme a quelli di Travis Scott, vengono acquistati in Italia tra il doppio e il quadruplo della media globale. La prematura scomparsa di Juice WRLD ha scioccato tutti, per continuare a celebrare il suo talento, brand come VLONE, FAZE CLAN, Midnight Studios e Mitchell&Ness hanno realizzato del merch esclusivo che continua ad andare a ruba tra i fan italiani. Lo stesso si può dire anche per Pop Smoke, il cui ricordo continua a vivere oltre che con la sua musica anche con il suo merch, che negli ultimi mesi è stato curato anche da brand del calibro di VLONE.

I prodotti più richiesti in Italia
1. Juice Wrld x Vlone Butterfly T Shirt White
2. Travis Scott x McDonald's Crew T-Shirt Red
3. Juice Wrld x Vlone 999 T Shirt Black
4. Travis Scott CJ T-Shirt (3 Pack) White
5. Travis Scott x McDonald's Billions Served Hoodie Washed Black

  • Redazione ANSA
  • 06 agosto 2021
  • 13:26

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie