Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Erasmus+ numeri record,83mila partiranno per studio o formazione

Erasmus+ numeri record,83mila partiranno per studio o formazione

Numeri in crescita, 4.900 candidature, 1.700 progetti finanziati

ROMA, 06 febbraio 2024, 12:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Oltre 13 milioni di europei coinvolti, 720.000 studenti italiani partiti, dal 1987 ad oggi, per periodi di studio o tirocinio, 200mila studenti ospitati in Italia dal 2014. E ancora: oltre oltre 16.000 studenti italiani e 10.000 insegnanti in mobilità per formazione e scambi e 1.400 istituti scolastici accreditati solo nel 2023.
    Numeri in forte crescita quelli del Rapporto Erasmus+ 2023 presentato oggi dall'Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire nella Sala Capitolare del Senato della Repubblica. Nei settori Scuola, Istruzione superiore ed Educazione degli adulti, oltre 83.000 persone nell'attuale anno scolastico partiranno per studio, tirocinio o formazione. E nell'ultimo anno sono state 4.900 candidature e 1.700 i progetti finanziati.
    Molto positivi anche i risultati nell'ambito dell'educazione degli adulti: lo scorso anno sono state coinvolte nelle mobilità in Europa oltre 2.300 persone tra educatori, formatori e altro staff Eda e circa 1.300 discenti adulti.
    "Le azioni di ricerca dell'Istituto nell'ambito dell'innovazione didattica - ha detto la presidente di Indire, Cristina Grieco - devono essere ricondotte a una visione unitaria e integrata, che comprenda anche le azioni del Programma Erasmus, per favorire e promuovere sempre di più l'internazionalizzazione dell'intero sistema scolastico del nostro Paese. Alcune attività della nostra Agenzia Erasmus sono state condotte in sinergia con le finalità strategiche di ricerca dell'Istituto, creando una convergenza su diversi livelli di istruzione, dalla prima infanzia fino all'età adulta".
    "Per comprendere meglio la realtà e prepararsi al mondo del lavoro, è importante che gli studenti abbiano l'opportunità di condividere competenze ed esperienze anche a livello internazionale - ha affermato Gian Marco Centinaio, vice presidente del Senato e promotore dell'evento - il Programma europeo Erasmus+ è una delle esperienze meglio riuscite in tal senso e merita di essere incoraggiato. Ho accettato l'invito di Indire a organizzare questa conferenza nei locali del Senato proprio perché il confronto sui dati e sulle azioni promosse finora può aiutare tutte le Istituzioni a sostenere con ancora più efficacia l'iniziativa nel nostro Paese».
    Hanno aperto i lavori della conferenza Centinaio e l'assessore al Lavoro, Università, Scuola della Regione Lazio, Giuseppe Schiboni.
    A seguire, sono intervenute il capo dipartimento del ministero dell'Istruzione, Carmela Palumbo, il consigliere del ministro dell'Università, Andrea Catizone, la vice direttrice della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Elena Grech.
    I dati del 2023 sui tre settori Scuola, Istruzione Superiore ed Educazione degli adulti sono stati illustrati dal direttore generale di Indire, Flaminio Galli, mentre a conclusione dei lavori la presidente Grieco, ha fornito una panoramica scientifica più ampia.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza