Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Inquinamento del fiume Sarno, sequestrate due aziende nel Napoletano

Inquinamento del fiume Sarno, sequestrate due aziende nel Napoletano

Condividi

22 febbraio 2024, 19:47

Redazione ANSA

Scarico abusivo di reflui industriali e gestione di rifiuti non autorizzata: sequestrate due aziende. Sotto chiave sono finite la Agriconserve Rega di Striano e la Bioverde di Sant'Antonio Abate, entrambe attive nel campo della produzione, lavorazione e commercializzazione delle conserve alimentari. Attività che secondo gli inquirenti si sarebbero svolte in violazione delle normative ambientali in materia di scarico dei reflui in acqua e del corretto smaltimento degli scarti prodotti. Ad eseguire il sequestro preventivo, disposto attraverso due decreti emessi dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina, sono stati i carabinieri del comando gruppo per la tutela ambientale di Napoli. I militari del Noe avrebbero accertato, da ciò che si apprende da fonti della Procura, il deposito incontrollato e l'abbandono di rifiuti speciali, anche pericolosi, su aree non pavimentate, le cui acque di dilavamento venivano sversate direttamente in un canale di bonifica, tributario del fiume Sarno, senza nessun processo di depurazione. Le indagini hanno consentito, inoltre, di accertare, per la Agriconserve Rega, già sottoposta a sequestro preventivo per fatti analoghi riscontrati circa un anno fa, la realizzazione di un capannone industriale per lo stoccaggio delle materie prime in assenza delle previste autorizzazioni edilizie. Le attività si inseriscono nell'ambito delle azioni finalizzate alla salvaguardia ambientale del fiume Sarno, azioni che hanno portato - su iniziativa della sola Procura di Torre Annunziata - all'effettuazione di trecento controlli (dei quali 160 con esito di non conformità), all'adozione di 48 provvedimenti di sequestro totale o parziale di aziende o impianti produttivi, all'emissione di 29 sanzioni amministrative, alla denuncia in stato di libertà di 174 persone e all'arresto di due soggetti per una pluralità di reati in materia ambientale.

Condividi

O utilizza

Notizie ANSA Scegli l’informazione di ANSA.it

Abbonati per leggere senza limiti tutte le notizie di ANSA.it

Abbonati ora
Abbonati per leggere senza limiti tutte le notizie di ANSA.it

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.