Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Manfredi, Napoli è sempre stata città di accoglienza

Manfredi, Napoli è sempre stata città di accoglienza

Il sindaco all'arrivo del Treno del Ricordo

NAPOLI, 25 febbraio 2024, 13:27

Redazione ANSA

ANSACheck

"Napoli è stata e sempre sarà una città dell'accoglienza, ha sempre accolto le diaspore che arrivavano da tutte le parti del mondo e anche in occasione dell'arrivo dei profughi dalla Dalmazia e dall'Istria, sebbene ferita dalla guerra, è stata una città estremamente accogliente". E' quanto ha affermato il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, a margine della cerimonia promossa alla Stazione Centrale di Napoli in occasione dell'arrivo de "Il treno del ricordo", dedicato all'esodo giuliano-dalmata e alla memoria delle foibe. "L'esperienza del campo profughi di Capodimonte - ha ricordato Manfredi - dove la popolazione napoletana ha aiutato i tanti profughi che venivano da un'esperienza così difficile ed anche l'integrazione di queste famiglie nella comunità napoletana, oggi ci sono tanti figli di quella diaspora che sono cittadini napoletani, testimoniano un sentimento di accoglienza, di tolleranza, di inclusione, che è la vera forza della nostra città e che in momenti così difficili, come quelli che stiamo vivendo oggi, deve essere testimoniata concretamente per manifestare che il ricordo è anche azione nel presente per dare aiuto e ospitalità a chi viene da paesi che oggi stanno vivendo situazioni complesse e difficili, come quelle che i profughi istriani hanno vissuto tanti anni fa".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza