Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Convento di San Bernardino a Ivrea passa al Fai

Convento di San Bernardino a Ivrea passa al Fai

Era la storica casa della famiglia Olivetti

IVREA, 23 giugno 2023, 17:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 Il convento di San Bernardino a Ivrea (Torino), che fu casa della famiglia Olivetti, diventa un nuovo bene del Fai. L'annuncio questa mattina, a Ivrea, da parte di Marco Magnifico, presidente del Fondo per l'ambiente italiano, grazie alla donazione di Beniamino de' Liguori Carino, nipote di Adriano Olivetti, e Tim. Il convento con la sua chiesa, così riuniti nella proprietà e nella gestione Fai, saranno oggetto di un grande progetto di restauro e valorizzazione reso possibile dal finanziamento di 6 milioni di euro destinato dal ministero della Cultura, rappresentato oggi a Ivrea dal sottosegretario Vittorio Sgarbi.
    Il cantiere aprirà a metà 2024 e durerà due anni: saranno affrontati il restauro conservativo degli edifici, l'adeguamento normativo e impiantistico e il miglioramento sismico, la rifunzionalizzazione degli spazi interni ed esterni per l'apertura completa e regolare al pubblico. Si tratta di un recupero complessivo di oltre 40mila metri quadri di edifici storici e di verde nel cuore delle architetture della città industriale di Ivrea, riconosciute patrimonio dell'umanità dall'Unesco.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza