Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Divas - Dogs Portraits, dedicata al migliore amico dell'uomo

Divas - Dogs Portraits, dedicata al migliore amico dell'uomo

La prima mostra a Villa Regina, 40 ritratti d'autore

TORINO, 19 aprile 2023, 18:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

TORINO - È dedicata al cane, migliore amico dell'uomo, Divas - Dog Portraits, la mostra a cura di Carla Testore, oltre quaranta ritratti d'autore del fotografo Francesco Pergolesi, esposti dal 20 aprile al 25 giugno. E' la prima mostra ospitata nella cornice della Residenza Sabauda, oggi Patrimonio Unesco, di Villa della Regina a Torino.
    Gli scatti raccontano in maniera inedita il rapporto tra ogni cane e il proprio padrone, mettendo in risalto l'evoluzione del suo ruolo di componente effettivo del nucleo familiare fra le mura domestiche. All'iniziativa ha collaborato la Direzione regionale Musei Piemonte e la Direzione di Villa della Regina. Con un approccio originale, uno stile unico e la pratica della staged photography, Pergolesi ritrae i soggetti all'interno delle case dei loro proprietari, diventando pittore, scenografo, regista, posizionando intenzionalmente elementi e formando composizioni con lo scopo di creare un evento, ambienti, emozioni e ritrarre una vera e propria performance.
    "Francesco Pergolesi getta drappi, cuscini, piumini e manichini e fa volare disegni e fogli, incorona il cane, lancia petali e foglie, coglie usci semiaperti" racconta la curatrice della mostra Carla Testore.
    "Il progetto è stato ambientato all'interno di case reali, rivisitate e messe in scena come fossero dei teatri privati.
    Spesso il punto di partenza scaturisce da interessi, passioni, collezioni esistenti come i trenini, e borsette firmate, gli spartiti dei proprietari dei cani, così da creare un'interpretazione legata anche all'altro attore (il proprietario), assente nell'immagine ma presente nella narrazione" sottolinea Pergolesi. La mostra è promossa e coordinata dall'Associazione The Others, ha il patrocinio della Città di Torino e il contributo della Camera di Commercio di Torino.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza