Marte, detriti bloccano il braccio robotico di Perseverance

Sono sassolini caduti durante il prelievo del sesto campione

Redazione ANSA

Piccolo imprevisto su Marte: il braccio robotico del rover Perseverance è momentaneamente bloccato da alcuni sassolini che si sarebbero depositati nei suoi meccanismi durante la raccolta del sesto campione di roccia marziana, avvenuta lo scorso 29 dicembre. Lo rende noto la Nasa nel blog dedicato alla missione.

I dati giunti a terra dopo il campionamento dimostrano che il prelievo dalla roccia denominata 'Issole' è riuscito con successo, ma durante lo spostamento del campione verso il carosello che lo dovrebbe trasferire all’interno del rover, si è verificata un'anomalia che ha portato a interrompere le operazioni in via precauzionale in attesa di istruzioni da Terra.

I tecnici hanno impiegato una settimana per ricevere tutti i dati e le immagini utili a capire la causa del problema. Da una prima ispezione visiva, l'intoppo è riconducibile ad alcuni piccoli frammenti di roccia che sarebbero caduti dalla provetta impedendo al campione di passare nel carosello. Per completare la procedura, dunque, sarà necessario eliminare i detriti dal carosello.

"Questa è la prima volta che dobbiamo procedere alla rimozione di detriti - scrive la Nasa - e vogliamo prenderci tutto il tempo necessario per assicurarci che questi sassolini fuoriescano in maniera controllata e ordinata".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA